Cucina Toscana

Pici all’aglione, la ricetta originale

I Pici all’aglione sono un piatto semplice e prelibato, caretteristico della cucina toscana.

Le origini dei Pici

Ma che cosa sono i Pici? Detti anche gli spaghetti toscani, “pinci” a Montalcino, “picciarelli” in Maremma, sono un tipo particolare di pasta fresca tipica del sud della Toscana piu’ specificatamente della val d’Orcia, val di Chiana, del Monte Amiata e della Provincia di Arezzo fino ad arrivare alla provincia di Viterbo, dove vengono chiamati umbrichelli.
Pici all'aglione

La tradizione fà risalire i Pici all’epoca etrusca, ne troviamo testimonianza infatti nella celeberrima ”tomba dei leopardi” a Tarquinia. Si pensa che il nome derivi da Marco Gavio Apicio gastronomo di epoca romana ed autore del compendio culinario “De re coquinaria” (l’arte della cucina).

Nome derivante dal tipo di lavorazione che si effettua mischiando a mano farina e acqua,
appiccicandole o “impiciandole” cioè unendole insieme e lavorando il tutto. Ottenuto l’impasto si tagliano da questo tante striscioline, arrotolandole una alla volta sulla spianatoia; si ottiene così un rullino di pasta che ricorda un grossolano spaghetto.

Pici toscani

Pici toscani

Ricetta Pici all’aglione

Come visto l’impasto dei pici è molto semplice e versatile, quindi questa pasta puo’ essere condita in vari modi, come per esempio con l’aglione, tipo di aglio molto piu’ grande rispetto a quello tradizionale con un singolo spicchio che può equivalere all’intero bulbo dell’aglio comune; nei libri di botanica dell’Ottocento l’aglione viene chiamato anche come aglio “serpentino o tamburino” e definito “assai più grosso e di un sapore meno acuto. Da qui il nome della ricetta Pici all’aglione.

  • Tempo di preparazione: 15 minuti
  • Tempo di cottura: 45 minuti circa
  • Reperibilità alimenti: Facile
  • Dosi: 4 persone
  • Difficoltà: Facile

Ingredienti
350 gr. di pici
6 spicchi di aglio
1 peperoncino rosso
700 gr. di pomodori rossi, meglio se ramati
1 cucchiaio di aceto
1 pizzico di zucchero
1 pizzico di sale
Olio extravergine di oliva

Preparazione
Immergere per qualche minuto i pomodori in una pentola con acqua a bollore dopodichè toglierli farli raffreddare per qualche istante e spellarli. Tagliare quindi il peperoncino a metà e tritarlo con un coltello dopo averlo ripulito dai semi. A questo punto aiutandosi con uno schiaccia aglio schicciare gli spicchi di aglio senza togliere la buccia; se non si ha a disposizione lo schiaccia aglio tagliare l’aglio a fettine sottili e poi pressarli bene con la lama di un coltello fino ad ottenere una crema. Versare in una padella l’olio extravergine per farvi sciogliere l’aglio schiacciato a fuoco molto lento, aggiungere poi il peperoncino allungando il tutto con un cucchiaio di acqua tiepida. Sbucciare i pomodori tagliarli a cubetti pulendoli dai semi, quindi utilizzando una padella capiente versare al suo interno l’olio con l’aglio e i pomodori lasciando cuocere il tutto fino ad ottenere una crema. arricchire il tutto con un cucchiaio di aceto bianco, sale e un pizzico di zucchero per ottenere un gusto agro dolce. L’ultimo passo della ricetta consiste nel far blessare i pici in una pentola con acqua a bollore, scolarli e condire la pasta con il sugo della padella. Ecco pronti da gustare i Pici alla’aglione