Cucina Toscana

Trippa alla fiorentina – La ricetta

LTrippa alla fiorentinaa trippa alla fiorentina è una ricetta tipica della cucina toscana, piatto semplice ma molto gustoso, è una delle ricette più famose ed antiche della cucina toscana. La trippa, piatto unico a base di frattaglie e aromi era il piatto più apprezzato nelle osterie fiorentine del Quattrocento.
Famoso è il detto “Non c’è trippa per gatti”, che in realtà ha origini romane. Ernesto Nathan, sindaco di Roma dal 1907 al 1913, decise di cancellare dal bilancio comunale l’acquisto mensile della trippa, divenuta troppo costosa. L’alimento era acquistato per i gatti, indispensabili per cacciare i topi in Campidoglio. Da qui il famoso detto teso ad indicare penuria di mezzi.

Ricetta trippa alla Fiorentina
Difficoltà: Media
Reperibilità alimenti: Media
Preparazione: 15 minuti
Cottura: 1 ora circa
Consigli: Piatto semplice ma molto appetitoso si gusta meglio se preparato qualche ora prima di servirlo

Ingredienti per 4 persone
800 gr di Trippa (nella croce)
Mezza Cipolla
500 gr. di Polpa di pomodoro
Olio extravergine d’oliva
Sale
Pepe
Parmigiano

Preparazione
Tagliare la trippa in listarelle sottili di circa un centimetro dopodichè lavare la trippa molto bene. In un tegamme preparare un soffritto di cipolla aggiungendo 8 cucchiai d’olio; appena prende colore aggiungere la trippa e far cuocere il tutto per circa 10 minuti amalgamando bene durante la cottura. Aggiungere la polpa di pomodoro aggiustare di sale e pepe. Cuocere a fuoco moderato per circa 45 minuti mescolando di tanto in tanto per controllare la consistenza del preparato che deve risultare cremosa a cottura ultimata. E’ importante cuocere la trippa a pentola scoperta. Servire in tavola ben calda e con abbondante parmigiano grattugiato sopra.