Luoghi e Immagini Toscana

Toscana – Cosa vedere in una settimana

Florence  - Duomo

Florence – Duomo

La Toscana è una delle regioni piu’ belle al mondo, apprezzata per le stupende città d’arte, i piccoli borghi medievali arrocati, dolci colline ricoperte da vigneti dai quali si ottengono molti dei vini più pregiati e famosi al mondo, reperti archeologici di epoca romana ed etrusca, ville e case coloniche fra vialetti di cipressi.
La Toscana offre cosi’ tante cose da vedere che non è semplice scegliere le attrazioni da visitare
Ciaotoscana.it ha pensato di proporvi un tour in toscana da compiere in sette giorni, per visitare e vedere molte città ed aree verdi della toscana, piccoli borghi ed alcune zone meno turistiche; mete raggiungibili tranquillamente con i mezzi pubblici.

Giorno 1 e 2: Firenze
Definita “museo a cielo aperto” Firenze è ricca di arte e storia. Passeggiando per Firenze si rimane
folgorati dalla bellezza e maestosità delle chiese, dei palazzi dei monumenti.
Firenze ospita anche musei molto famosi, ma l’arte è ovunque. Arrivando nella centralissima Piazza del Duomo vedrete la Cattedrale di Santa Maria del Fiore (il Duomo) con la sua bellissima cupola in mattoni disegnata dal Brunelleschi nel XIV secolo, la Torre di Giotto ed il Battistero, dalla pianta ottagonale, risalente al XII secolo. Imboccando a piedi l’adiacente via Calzaiuoli, dove si trovano molti negozi di lusso, arriverete in pochi minuti nella splendida Piazza della Signoria, passando anche la Chiesa di Orsanmichele, decorata con opere in marmo e bronzo di artisti del calibro di Donatello.
Giunti in Piazza della Signoria ammirate lo splendido Palazzo Vecchio con la sua inconfondibile forma merlata.
Di fronte vedrete anche una copia del David di Michelangelo ed altre meravigliose statue, collocate sotto la Loggia dei Lanzi.
Oltrepassando la Piazza e andando in direzione dell’Arno trovate il famosissimo Ponte Vecchio, uno dei simboli della città, costruito nel 1300. Per godere di una delle più incredibili viste panoramiche sulla città, assolutamente da fare al tramonto la salita fino al Piazzale Michelangelo.

Per gli amanti dell’arte tappa d’obbligo è la la Galleria degli Uffizi dove vedere alcuni dei più importanti capolavori del nostro tempo di Michelangelo, Leonardo Da Vinci e Sandro Botticelli; da non poredere la Galleria dell’Accademia dove è conservata la statua in marmo originale del David di Michelangelo. Le copie presenti in Piazza della Signoria ed al Piazzale Michelangelo impallidiscono in confronto al bagliore del marmo originale ad alla sua imponenza.

In due giorni non si uo’ certo visitare tutto cio’ che Firenze offre, ma vi lasceranno sicuramente la voglia di tornare a vsitare questa stupenda città.

Giorno 3: Pisa e Lucca
Partendo da Firenze, è possibile raggiungere facilmente sia Pisa che Lucca, con mezzi pubblici e privati.
La visita a Pisa porta obbligatoriamente a visitare la famosa Piazza dei Miracoli e la Torre pendente.
va speso poi sicuramente del tempo per visitare l’interno del Duomo, il Battistero e Camposanto.

Pisa - Piazza dei Miracoli

Pisa – Piazza dei Miracoli

Da Pisa a Lucca il viaggio è breve. Lucca è una piccola Venezia senza acqua racchiusa all’interno di musa possenti rinascimentali, oggi diventate un bellissimo parco.
Passeggiando poi per il centro storico della città non mancate di visitare il Duomo, la particolare forma ovale Piazza dell’Anfiteatro e salire fino alla cima della torre Guinigi, riconoscibile grazie agli alberi collocati sulla sua cima

Giorno 4: Chianti e San Gimignano
Le campagne fra Firenze e Siena, ovvero il Chianti, sono famose in tutti il mondo per l’ottimo vino rosso che vi si produce La zona è caratterizzata da colline ricoperte di vigneti alternati ad uliveti; viaggiando in auto ad ogni curva della strada si osserva una panoramica diversa.
Partendo da nord, percorrendo la Via Chiantigiana si incontra Greve in Chianti, borgo dalla peculiare forma quadrata e tutti i negozi nel suo perimetro. Da visitare il Museo del Vino dove è possibile degustare oltre 200 etichette di vino della regione e visitare le attrezzature agricole.
Proseguite quindi verso Panzano in Chianti, fermandovi a passeggiare lungo le antiche strade della città ed a scattare foto del borgo. Proseguire poi verso Castellina in Chianti dove potete fare una passeggiata nel piccolo centro ed attraverso le mura della città.

San Giminiano

San Giminiano

Nel Chianti mentre si ammirano gli stupendi paesaggi è fortemente consigliato degustare i famosi vini prodotti nella zona Ci suono enoteche e negozi di vino in ogni città, ma lungo la strada vedrete tanti segnali che indicano cantine e rivendite dove degustare ed acquistare vini di una determinata tenuta.
Fermatevi dove preferite e con il Chianti Classico DOP non sbaglierete.
Da Castellina, dirigendosi poi verso ovest in direzione di Poggibonsi si raggiunge San Gimignano, durante il tragitto da godere la vista incredibile sulla campagna e ammirare la vista sulle torri medievali di San Gimignano. Godetevi il resto della giornata qui, lasciando questo splendido borgo, come la maggior parte dei visitatori, appena il sole va giù dandovi la possibilità di fare una tranquilla passeggiata attraverso le sue strade dall’atmosfera un po’ magica e tornare indietro nel tempo.
Non mancate di assaggiare qualche specialità locale, come la Vernaccia di San Gimignano.

Giorno 5: Siena e Monteriggioni
Raggiunta Siena ci si trova subito immersi nel Medioevo.
Il centro della città si trova su varie colline quindi con saliscendie caratterizzano a città.
La prima tappa è Piazza del Campo, famosa per la sua particolare forma a conchiglia e per il Palio di Siena, una corsa di cavalli tra le contrade della cittàche si svolge due volte ogni estate, il 2 luglio e il 16 agosto. Salite fino alla cima della torre di Palazzo Comunale e della Torre del Mangia, avrete così a disposizione una spettacolare vista sulla piazza e la città. Dirigetevi verso il Duomo, prezioso esempio di stile romanico-gotico italiano, con la sua splendida pavimentazione , poi verso il Battistero, la Cripta ed il Museo dell’Opera ch ospita il meraviglioso polittico della Maestà di Duccio Buoninsegna del XIV secolo.
Alle porte di Siena, non perdetevi l’incantevole castello di Monteriggioni per un altro viaggio nel Medioevo.
Il piccolo castello ha ancora con 15 torri lungo le mura ed è possibile visitare il piccolo castello, salire e camminare lungo le mura, da cui si può ammirare una splendida vista sulle campagna.

La Torre del Mangia - Siena

La Torre del Mangia – Siena

Giorno 6: Val D’Orcia e degustazione di vini
Altra area della Toscana famosa in tutto il mondo per  i suoi paesaggi mozzafiato e per gli ottimi vini rossi è
la Val D’Orcia. Caratterizzata da dolci colline, contornate da cipressi scuri, papaveri rossi e girasoli rendono questi paesaggi una cartolina perfetta. La Val d’Orcia offre molto da vedere, dalle strade medievali di Montepulciano alle più piccole e pittoresche cittadine di Pienza, San Quirico D’Orcia e Montalcino. La zona è conosciuta in tutto il mondo per i suoi vini DOC Brunello di Montalcino e Montepulciano.

Val d'Orcia

Val d’Orcia

Giorno 7: Cortona e Arezzo
Per l’ultimo giorno della vacanza in Toscana, il consiglio è dirigersi verso est verso verso la città di Arezzo,
luogo di nascita di maestri come Piero della Francesca e Giorgio Vasari .
Ad Arezzo da visitare la Basilica di San Francesco con gli splendidi affreschi della Leggenda della Vera Croce di Piero della Francesca, la Chiesa di San Domenico con il Crocifisso ligneo di Cimabue, la magnifica Piazza Grande con le logge del Vasari ed il Museo Archeologico Clinio Mecenate .

Il viaggio di 7 giorni in Toscana puo’ terminare visitando la piccola città collinare di Cortona, a sud di Arezzo.
Cortona è descritta nel libro e nell’adattamanto cinematografico “Under the Tuscan Sun” simbolo de “la bella vita” in Toscana. Le sue origini risalgono agli Etruschi ed una delle sue attrazioni principali è il Museo dell’Accademia Etrusca, dove sono conservati importanti reperti etruschi e romani rinvenuti appena fuori Cortona . Il cuore della città è la sua Piazza della Repubblica, con il Palazzo Comunale in piedi della piazza. Il vicino Museo Diocesano ha in mostra una bella Annunciazione di Cortona dal Beato Angelico.

7 giorni in Toscana – La Mappa Interattiva con il percorso completo