Immagini Toscana Archive

  • <table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://2.bp.blogspot.com/-8mvGLoTEewA/UYghYFiyyzI/AAAAAAAAA3k/EEbqzCKe4TY/s1600/citta-grosseto.jpg" imageanchor="1"><img alt="La città di Grosseto" border="0" height="199" src="http://2.bp.blogspot.com/-8mvGLoTEewA/UYghYFiyyzI/AAAAAAAAA3k/EEbqzCKe4TY/s320/citta-grosseto.jpg" title="Grosseto in Toscana" width="320"></a></td></tr><tr><td>Grosseto</td></tr></tbody></table><b> Grosseto</b> è capoluogo più ampio di tutta la<b> regione Toscana</b> ed è quello situato più a sud, oggi conta 83 mila abitanti. Il centro storico della città risulta circondato dalla cinta muraria che ha resistito per secoli ed ancora oggi è quasi sompletamente integra. Situata nella <b>Maremma Toscana</b>, Grosseto si trova a soli 12km dal mare dove si affacciano le sue due frazioni: <a href="http://www.marinadigrosseto.info/"><b>Marina di Grosseto</b> e <b>Principina a Mare</b></a>. La valle in periferia prende il nome dal dal fiume che l'attraversa: la valle dell'ombrone, un ampia area pianeggiante che in passato era occupata dal <i>Lago Prile</i>, oggi scomparso grazie alle opere di bonifica settecentesche. Il territorio del comune di grosseto è suddiviso in quattro aree: il <a href="http://www.parco-maremma.it/"><b>Parco naturale della Maremma</b></a> <br><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://2.bp.blogspot.com/-3JAh0dR3fO8/UYgiLPvqzxI/AAAAAAAAA3s/djIaUdWL3M0/s1600/parco-regionale-della-maremma.jpg" imageanchor="1"><img alt="Parco naturale Maremma" border="0" height="208" src="http://2.bp.blogspot.com/-3JAh0dR3fO8/UYgiLPvqzxI/AAAAAAAAA3s/djIaUdWL3M0/s320/parco-regionale-della-maremma.jpg" title="Parco naturale a Grosseto" width="320"></a></td></tr><tr><td>Parco naturale della Maremma</td></tr></tbody></table>include la parte sud occidentale del comune, la parte nord occidentale rientra nella <b>Riserva naturale Diaccia Botrona</b>, mentre i tre isolotti di grosseto chiamati le <b>formiche di grosseto </b>fanno parte del <b>Parco nazionale Arcipelago Toscano</b> e del <b> </b><i>Santuario per i mammiferi marini</i><b>.</b> La <a href="http://it.wikipedia.org/wiki/Provincia_di_Grosseto" target="_blank">provincia di Grosseto</a> include tra i sui territori anche l'<a href="http://www.comune.isoladelgiglio.gr.it/"><b>Isola del Giglio</b></a>, quella di <i>Giannutri</i> e la <i>Formica di Burano </i>ed un totale di 28 comuni compreso <a href="http://vacanze-toscana.blogspot.it/2013/01/massa-marittima.html" target="_blank">Massa Marittima</a> e <i>Follonica</i>. Il <b>clima della città di Grosseto</b> è reso mite dalla vicinanza del mare, nonostante l'area sia ben ventilata dalla brezza marina, le estati sono abbastanza calde e gli inverni risultano essere piuttosto miti. Maggiori approfondimenti sulla città di Grosseto sono disponibili su <a href="http://it.wikipedia.org/wiki/Grosseto" target="_blank">wikipedia</a>.<br><h3>Storia della Città di Grosseto</h3><div><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://3.bp.blogspot.com/-KXUClM5uCuU/UYgjYefNc5I/AAAAAAAAA30/AfWakeLaadQ/s1600/palazzo-comunale-grosseto.jpg" imageanchor="1"><img alt="la storia del comune di grosseto" border="0" height="250" src="http://3.bp.blogspot.com/-KXUClM5uCuU/UYgjYefNc5I/AAAAAAAAA30/AfWakeLaadQ/s320/palazzo-comunale-grosseto.jpg" title="Palazzo comunale di Grosseto" width="320"></a></td></tr><tr><td>Comune di Grosseto</td></tr></tbody></table><span>L'aria che circonda la città di <a href="http://web.comune.grosseto.it/comune/" target="_blank">Grosseto</a> è abitata fin dall'eta preistorica, sono infatti state ritrovate importanti tracce della presenza umana all'interno di una grotta del <i>Parco naturale della Maremma</i>,</span> L'area archeologica di <b>Roselle</b>, sviluppatasi nel VII secolo a.c. conserva ancora oggi molti resti dei questa antica città di origine etrusca, un luogo interessante da visitare, situato 8km a nord di grosseto. Le origini della Città di grosseto risalgono all'alto Medioevo (nonostante ritrovamenti sporadici più antichi). <span></span><span></span> <br><div><a href="http://4.bp.blogspot.com/-11bj_V39V3I/UYgj2w2749I/AAAAAAAAA38/DuXzNULc_iY/s1600/parco-archeologico-rosselle.jpg" imageanchor="1"><img border="0" height="233" src="http://4.bp.blogspot.com/-11bj_V39V3I/UYgj2w2749I/AAAAAAAAA38/DuXzNULc_iY/s320/parco-archeologico-rosselle.jpg" width="320"></a></div>Tra il 1137 e il 1138 la citt respinse l'assedio di <i>Arrigo di Baviera</i>, nel 1151 la città fece un giuramento con <a href="http://vacanze-toscana.blogspot.it/2012/12/vivere-larte-siena-dal-duomo-al-palio.html" target="_blank">Siena</a> e vi stipulò importanti accordi per la <i>dogana del sale</i>. Nel 1336 grosseto perse la sua autonomia a vantaggio dei senesi, i Tentativi di rivolta portarono nel 1421 allo Statuto. L definitiva caduta della repubblica di Siena determinò il passaggio di Grosseto nel <b>Granducato di Toscana</b>, i <b>Medici</b> ricostruirono e fortificarono la <b>cinta muraria</b>. Seguirono opere di risanamento e bonifica di tutta l'area grossetana, durante la seconda guerra mondiale i bombardamenti aerei distrussero parte della città che grazie al boom economico  degli anni sessanta venne ricostruita, oggi il centro urbano in espazione ed i pregevoli monumenti che sintetizzano il passato e la storia della città nel corso dei secoli, la rendono un <b>importante itinerario</b> per i turisti in <a href="http://vacanze-toscana.blogspot.com/" target="_blank">vacanza in Toscana</a>. Puoi trovare dettagli anche sul sito ufficiale della <a href="http://www.provincia.grosseto.it/pages/home.jsp" target="_blank">provincia di grosseto</a>.</div><h3>Le chiese e le cattedrali più importanti di grosseto</h3><div><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://3.bp.blogspot.com/-aFh2EtHneSQ/UYgli5IEbRI/AAAAAAAAA4Q/WlbRMRBqQbc/s1600/chiesa-san-francesco.jpg" imageanchor="1"><img alt="Grosseto chiesa San Francesco" border="0" height="283" src="http://3.bp.blogspot.com/-aFh2EtHneSQ/UYgli5IEbRI/AAAAAAAAA4Q/WlbRMRBqQbc/s320/chiesa-san-francesco.jpg" title="Chiesa di San Francesco" width="320"></a></td></tr><tr><td>Chiesa di San Francesco</td></tr></tbody></table> Una delle più importanti architetture religiose della città di Grosseto è la <b>Cattedrale di San Lorenzo</b>, dedicata al santo patrono della città, venne ricostruita in stile gotico nel 1294. La <b>chiesa di San Francesco</b> si trova appunto nell'ominma piazza, inizialmente un importante convento di Benedettini il cui campanile venne ricostriuto nel 900, al suo centro si trova il caratteristico <b>Pozzo della Bufala</b> in travertino.<br>Altre importanti chiese sono: <b>Convento delle Clarisse</b>, situato in pazza San Francesco, la <b>Chiesa di San Pietro</b>, cioè più antico edificio religioso di Grosseto. La <i>Chiesa della Misericordia</i> e la <i>Chiesa di San Giovanni</i> sorte nel XII secolo, <i>Basilica del Sacro Cuore di Gesù, l' Abbazia di San Rabano, la Cappella di Santa Maria a Grancia e l' Abbazia di San Pancrazio al Fango</i>.</div><h3>Palazzi e teatri di prestigio a Grosseto</h3><div><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://2.bp.blogspot.com/-anTxj-9D-sY/UYgmF5tBlYI/AAAAAAAAA4Y/HcpWOpccygs/s1600/duomo-san-lorenzo-grosseto.jpg" imageanchor="1"><img alt="Grosseto: duomo di san lorenzo" border="0" height="320" src="http://2.bp.blogspot.com/-anTxj-9D-sY/UYgmF5tBlYI/AAAAAAAAA4Y/HcpWOpccygs/s320/duomo-san-lorenzo-grosseto.jpg" title="Duomo San Lorenzo" width="308"></a></td></tr><tr><td>Duomo di San Lorenzo</td></tr></tbody></table> Il palazzo più importante di grosseto è la sede della provincia: il <b>Palazzo Aldobrandeschi</b>. Costruito in epoca medioevale e quasi interamente ricostruito il secolo scorso in stile neogotico dall'architetto Lorenzo Porciatti. Il secondo edificio più importante è il <b>Palazzo Comunale</b>, sede del comune di grosseto situato in Piazza Dante, costruito nella seconda metà dell'800 in stile neorinascimentale. Nella Piazza del Sale troviamo un importante palazzo costrito nel 300 come sede della distribuzione ed esportazione del sale chiamato appunto <b>Cassero del Sale</b>. Il <b>Teatro degli industri</b> ricostriuto in epoca ottocentesca, tra i principali palazzi citiamo anche il <i>Palazzo del Vecchio Tribunale</i> sede del <b><a href="http://www.museidimaremma.it/it/museo.asp?keymuseo=15">Museo archeologico e d'arte della Maremma</a> </b>che si affaccia dulla <i>piazza Baccarini</i>, il <i>Palazzo Tognetti</i> situato di fronte la<i> Piazza Socci</i> ed il <i>palazzo del Genio Civile</i> situato lungo il <i>Corso Carducci</i>.</div><h3>Ville e fattorie più importanti di Grosseto</h3><div>Grosseto vanta un gran numero di Ville e Fattorie di prestigio, la <b>Villa Ricasoli</b> realizzata in stile rinascimentale è situata in <i>via Giocosa</i>, ed è cioè che resta della storica <b>Fattoria di Barbanella</b>. L'importante <b>centro allevamento quadrupi</b> inizialmente di proprietà del granduca, passato dopo l'unità d'Italia all'esercito italiano. Al suo interno si trova un allevamento di cavalli ed un importante centro veterinario Militare, la <b>Villa Granducale di Alberese</b> è situata sull'altura dei Monti dell'Uccellina anch'essa realizzata in stile rinasimentale e ristrutturata nel settecento. La <b>Fattoria della Grancia</b> posizionata sulla riva sinistra del fiume <i>Ombrone</i>, realizzata in epoca medioevale come monastero benedettino fino al 700 quando è stata riconvertita in fattoria. Tra le più importanti fattorie troviamo anche la <b>Fattoria di Principina</b> e la <i>Fattoria Acquisti</i>. </div><h3>Piazze e monumenti di Grosseto</h3><div><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://2.bp.blogspot.com/-AvHQ3vQuQ24/UYgnltjGqHI/AAAAAAAAA4w/6MRra98yWNU/s1600/piazza-catene-grosseto.jpg" imageanchor="1"><img alt="Piazza delle Catene" border="0" height="208" src="http://2.bp.blogspot.com/-AvHQ3vQuQ24/UYgnltjGqHI/AAAAAAAAA4w/6MRra98yWNU/s320/piazza-catene-grosseto.jpg" title="Piazza Grosseto" width="320"></a></td></tr><tr><td>Piazza delle Catene a Grosseto</td></tr></tbody></table><span> La piazza principale della città di Grosseto è <b>Piazza Dante</b> nota anche come <b>piazza delle catene</b>, di forma trapezoidale è stata realizzata tra il 200 ed il 300. Questa piazza rappresenta anche il cuore della vitta religiosa e civile dei grossetani, al centro della pizza si trova il <b>Monumento a Canapone</b>, su questa piazza si affacciano anche il <b>Duomo</b>, il <i>Palazzo Comunale</i> ed il <i>Palazzo Aldobrandeschi</i>.</span> I turisti che vorranno fare shopping potranno visitare il <b>corso Carducci</b> che unisce piazza dante a <b>Porta Nuova</b>, lungo il corso si incontra anche la <i>Chiesa di San Pietro</i> ed il <i>Palazzo Vescovile</i>. La <b>Piazza Baccarini</b> è invece famosa per avere al suo interno il <i>Monumento ad Andrea da Grosseto</i>, la <b>Strada Vinzaglio</b> ed il suggestivo vicolo chiamo <i>Chiasso delle Monache</i> che porta alla <b>Piazza di San Francesco</b> dove si trova la Chiesa che porta il suo nome. Tra le vie più famose troviamo la <b>Strada Ginori</b>, la <i>Piazza della Palma</i>, la<i> Piazza dei Martiri d'Istia, la Strada Ricasoli, la piazza del Sale, Strada del Giuoco del Cacio, Piazza del Popolo e la Piazza della Vasca</i>.</div><h3>Torri e fortificazioni e siti argheologici e termali a Grosseto</h3><div>Sul <i>Poggio Moscona</i> in località <i>roselle</i> si trova la <b>fortificazione Tino di Moscona</b> recentemente restaurata, realizzata con lo scopro di ospitare la "nuova città di grosseto" ma il progetto è stato abbandonato. Tra le fortificazioni di prestigio troviamo la <b>Forte delle Marze</b> a nord di <b>Marina di Grosseto</b> costruito in piena battigia nel corso del Settecento, il <b>Forte di San Rocco</b> costruito nel settecento per avvistare e difendere dai nemici. All'interno del <i>parco naturale della Maremma</i> si Trovano: la <b>Torre della Trappola</b> situata sull'argine destro del fiume <b>Ombrone</b>, all'interno della torre si trova una chiesa e alcune saline. Sempre con lo scopo di avvistamenti, difesa e contrattaco al nemico sono state realizzate: la <b>Torre di Castel Marino</b>, la <i>Torre dell'uccellina</i> ed<i> il faro delle Formiche</i>. Tra i principali siti archeologici troviamo l' <a href="http://www.archeotoscana.beniculturali.it/index.php?it/209/grosseto-area-archeologica-di-roselle"><b>Area archeologica di Roselle</b></a> che include i resti di questa antica città di origine etrusca il cui anfiteatro romano è tutt'ora usato per rappresentazioni teatrali. L' <b>area dei templi dello Scoglietto</b> si trova vicino alla frazione di <i>Alberese</i> conserva i resti monumentali di un insediamento religioso di età romana e tracce di epoca tardoantica, le <i>Terme di Roselle</i> è invece la <b>stazione termale più antica della maremma</b>, di età romana (oggi non funzionante). Trai parchi naturali da visitare troviamo: il <i>Parco naturale della Maremma</i>, la <i>Riserva naturale Diaccia Botrona</i>, il <a href="http://www.islepark.it/"><i>Parco nazionale dell'Arcipelago Toscano</i></a>, il <i>Santuario per i mammiferi marini</i>, la <i>Pineta del Tombolo</i> e la <i>Pineta Granducale dell'Uccellina</i>.</div><h3>Le mura di Grosseto</h3><div><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://3.bp.blogspot.com/-Az7uO9Tozmw/UYgm7oa4gjI/AAAAAAAAA4o/Ydg5mFTMItA/s1600/mura-grosseto.jpg" imageanchor="1"><img alt="Mura esterne città Grosseto" border="0" height="238" src="http://3.bp.blogspot.com/-Az7uO9Tozmw/UYgm7oa4gjI/AAAAAAAAA4o/Ydg5mFTMItA/s320/mura-grosseto.jpg" title="Cinta muraria Grosseto" width="320"></a></td></tr><tr><td>Le mura di Grosseto</td></tr></tbody></table> Le <b>Mura di Grosseto</b> sono state realizzate a partire dal XII secolo, sono state più volte distrutte e ricostruite nei secoli successivi. Lo stato attuale è marito del progetto di <i>Baldassarre Lanci </i>che ha eseguito gli interventi di riqualifazione tra il 1574 e il 1593 sotto ordine di <b>Francesco de Medici</b>. Il perimetro della <b>Cinta muraria</b> è di forma esagonale ed è dotata di posti di guarda situati sui vertici esterni della cinta, in passato era corcondata da un fossato. La seconda guerra mondiale distrusse gran parte delle mura ma importanti interventi di restauro hanno riportato l'intera cerchia agli antichi splendori. La <b>porta Vecchia</b> è la più antica porta cittadina,<b> il Bastione Cavallerizza</b> situato a finaco della porta vecchia costituisce il vertice meridionale della cinta muraria. La <b>Porta Corsica</b> permetteva in passato il passaggio dal centro storico all'area urbana. Il vertice sud-occidentale della cerchia è invece formato dal <b>Bastione Molino a Vento</b>. Troviamo anche il <i>Bastione Garibaldi, la Porta Nuova, il Bastione Rimembranza, il Bastione Fortezza, il Bastione di Santa Lucia ed il cassero senese</i>. Le <b>Mura di Istia d'Ombrone</b> costituiscono la più antica cinta muraria interna, <b>le Mura di Batignano</b> di forma ellittica erano state costruite per proteggere la parte inferiore del borgo ma a partire dal XII secolo servirono solo a racchiudere l'area signorile sommitale.<b> Le Mura di Montepescali</b> sempre di forma ellittica racchiudono invece per intero tutto il borgo.<br><h3>Un pasto a grosseto? Guida su agriturismi e i ristoranti</h3><div><a href="http://1.bp.blogspot.com/-G1neleJ88mk/UYgodA2zhvI/AAAAAAAAA44/JyxpVXuHE2U/s1600/prodotti-tipici-ristoranti.jpg" imageanchor="1"><img border="0" height="217" src="http://1.bp.blogspot.com/-G1neleJ88mk/UYgodA2zhvI/AAAAAAAAA44/JyxpVXuHE2U/s320/prodotti-tipici-ristoranti.jpg" width="320"></a></div> Chi è interessato a consumare un <b>pasto caldo</b>, una <b>cena romantica</b> o più semplicemente un luogo di ristorazione dove assaporare i prodotti tipici della zona troverà interessanti i consigli di <a href="http://www.tripadvisor.it/Restaurants-g194778-Grosseto_Province_of_Grosseto_Tuscany.html" target="_blank">Tripadvisor</a> oppure potrà consultare comodamente la <a href="http://www.viamichelin.it/web/Ristoranti/Ristoranti-Grosseto-58100-Grosseto-Italia?strLocid=31NDFpMDgxMGNOREl1TnpZeU9EWT1jTVRFdU1URXlOemc9" target="_blank">guida michelin</a>.  <br><h3>Dove Dormire? Scopri gli hotel e gli alberghi più convenienti di Grosseto</h3>Sempre su <a href="http://www.tripadvisor.it/Hotels-g194778-Grosseto_Province_of_Grosseto_Tuscany-Hotels.html" target="_blank">tripadvisor</a> puoi trovare un elenco con recenzioni imparziali su <b>hotel ed alberghi</b>, in alternativa potrai usare il servizio di <a href="http://www.booking.com/city/it/grosseto.it.html" target="_blank">Booking</a> o fare una ricerca sfruttando la combinazione di googlemaps e google: <a href="https://maps.google.it/maps?client=firefox-a&ie=UTF-8&q=hotel+grosseto&fb=1&gl=it&hq=hotel&hnear=0x1329b0f4c7a57679:0x4837c0687f14d124,Grosseto+GR&ei=gwSIUa_rBKKO7AbezICQDQ&ved=0CPMBEMgT" target="_blank">hotel a grosseto</a>. Anche il nuovo servizio <a href="http://www.trivago.it/grosseto-45868/hotel">Trivago</a> ha un elenco completo di strutture. Per gli amenti del verde un elenco interessante <b>sugli agriturismi di grosseto</b> è disponibile su <a href="http://www.agriturismo.it/it/agriturismi/toscana/grosseto">agriturismi.it</a> .<br><h3>Viaggio in 3d a Grosseto - visita la città di Grosseto a 360 gradi</h3>Come di consueto vi forniamo un riquadro diretto che vi consentirà di fare un <b>viaggio virtuale a Grosseto</b>, il tutto offerto da <b>google mpas 3d</b> e <b>street view</b>, qui potrete invece <a href="https://maps.google.it/maps?saddr=58100+Grosseto+GR&hl=it&sll=42.769699,11.116104&sspn=0.067292,0.110378&geocode=FQWFjAIdq4-pACl5dqXH9LApEzEk0RR_aMA3SA&t=h&gl=it&mra=prev&z=12">pianificare il vostro <b>viaggio verso grosseto</b></a>, sarà sufficiente indicare il luogo di partenza è google vi fornirà l'itinerario più indiacato ed il tempo stimato per percorrere il tragitto.</div><br><small><a href="https://maps.google.it/maps?oe=utf-8&client=firefox-a&q=grosseto&ie=UTF8&hq=&hnear=Grosseto,+Toscana&gl=it&t=h&layer=c&cbll=42.763547,11.112387&panoid=6A3fF97RIy84ra7cY9-sug&cbp=13,320.17,,1,2.8&source=embed&ll=42.749029,11.112328&spn=0.050423,0.102997&z=13">Visualizzazione ingrandita della mappa</a></small> 0

    Itinerari e vacanze a Grosseto nella verde Maremma toscana

    La città di Grosseto
    Grosseto
     Grosseto è capoluogo più ampio di tutta la regione Toscana ed è quello situato più a sud, oggi conta 83 mila abitanti. Il centro storico della città risulta circondato dalla cinta muraria che ha resistito per secoli ed ancora oggi è quasi sompletamente integra. Situata nella Maremma Toscana, Grosseto si trova a soli 12km dal mare dove si affacciano le sue due frazioni: Marina di Grosseto e Principina a Mare. La valle in periferia prende il nome dal dal fiume che l'attraversa: la valle dell'ombrone, un ampia area pianeggiante che in passato era occupata dal Lago Prile, oggi scomparso grazie alle opere di bonifica settecentesche. Il territorio del comune di grosseto è suddiviso in quattro aree: il Parco naturale della Maremma
    Parco naturale Maremma
    Parco naturale della Maremma
    include la parte sud occidentale del comune, la parte nord occidentale rientra nella Riserva naturale Diaccia Botrona, mentre i tre isolotti di grosseto chiamati le formiche di grosseto fanno parte del Parco nazionale Arcipelago Toscano e del  Santuario per i mammiferi marini. La provincia di Grosseto include tra i sui territori anche l'Isola del Giglio, quella di Giannutri e la Formica di Burano ed un totale di 28 comuni compreso Massa Marittima e Follonica. Il clima della città di Grosseto è reso mite dalla vicinanza del mare, nonostante l'area sia ben ventilata dalla brezza marina, le estati sono abbastanza calde e gli inverni risultano essere piuttosto miti. Maggiori approfondimenti sulla città di Grosseto sono disponibili su wikipedia.

    Storia della Città di Grosseto

    la storia del comune di grosseto
    Comune di Grosseto
    L'aria che circonda la città di Grosseto è abitata fin dall'eta preistorica, sono infatti state ritrovate importanti tracce della presenza umana all'interno di una grotta del Parco naturale della Maremma, L'area archeologica di Roselle, sviluppatasi nel VII secolo a.c. conserva ancora oggi molti resti dei questa antica città di origine etrusca, un luogo interessante da visitare, situato 8km a nord di grosseto. Le origini della Città di grosseto risalgono all'alto Medioevo (nonostante ritrovamenti sporadici più antichi). 
    Tra il 1137 e il 1138 la citt respinse l'assedio di Arrigo di Baviera, nel 1151 la città fece un giuramento con Siena e vi stipulò importanti accordi per la dogana del sale. Nel 1336 grosseto perse la sua autonomia a vantaggio dei senesi, i Tentativi di rivolta portarono nel 1421 allo Statuto. L definitiva caduta della repubblica di Siena determinò il passaggio di Grosseto nel Granducato di Toscana, i Medici ricostruirono e fortificarono la cinta muraria. Seguirono opere di risanamento e bonifica di tutta l'area grossetana, durante la seconda guerra mondiale i bombardamenti aerei distrussero parte della città che grazie al boom economico  degli anni sessanta venne ricostruita, oggi il centro urbano in espazione ed i pregevoli monumenti che sintetizzano il passato e la storia della città nel corso dei secoli, la rendono un importante itinerario per i turisti in vacanza in Toscana. Puoi trovare dettagli anche sul sito ufficiale della provincia di grosseto.

    Le chiese e le cattedrali più importanti di grosseto

    Grosseto chiesa San Francesco
    Chiesa di San Francesco
     Una delle più importanti architetture religiose della città di Grosseto è la Cattedrale di San Lorenzo, dedicata al santo patrono della città, venne ricostruita in stile gotico nel 1294. La chiesa di San Francesco si trova appunto nell'ominma piazza, inizialmente un importante convento di Benedettini il cui campanile venne ricostriuto nel 900, al suo centro si trova il caratteristico Pozzo della Bufala in travertino.
    Altre importanti chiese sono: Convento delle Clarisse, situato in pazza San Francesco, la Chiesa di San Pietro, cioè più antico edificio religioso di Grosseto. La Chiesa della Misericordia e la Chiesa di San Giovanni sorte nel XII secolo, Basilica del Sacro Cuore di Gesù, l' Abbazia di San Rabano, la Cappella di Santa Maria a Grancia e l' Abbazia di San Pancrazio al Fango.

    Palazzi e teatri di prestigio a Grosseto

    Grosseto: duomo di san lorenzo
    Duomo di San Lorenzo
     Il palazzo più importante di grosseto è la sede della provincia: il Palazzo Aldobrandeschi. Costruito in epoca medioevale e quasi interamente ricostruito il secolo scorso in stile neogotico dall'architetto Lorenzo Porciatti. Il secondo edificio più importante è il Palazzo Comunale, sede del comune di grosseto situato in Piazza Dante, costruito nella seconda metà dell'800 in stile neorinascimentale. Nella Piazza del Sale troviamo un importante palazzo costrito nel 300 come sede della distribuzione ed esportazione del sale chiamato appunto Cassero del Sale. Il Teatro degli industri ricostriuto in epoca ottocentesca, tra i principali palazzi citiamo anche il Palazzo del Vecchio Tribunale sede del Museo archeologico e d'arte della Maremma che si affaccia dulla piazza Baccarini, il Palazzo Tognetti situato di fronte la Piazza Socci ed il palazzo del Genio Civile situato lungo il Corso Carducci.

    Ville e fattorie più importanti di Grosseto

    Grosseto vanta un gran numero di Ville e Fattorie di prestigio, la Villa Ricasoli realizzata in stile rinascimentale è situata in via Giocosa, ed è cioè che resta della storica Fattoria di Barbanella. L'importante centro allevamento quadrupi inizialmente di proprietà del granduca, passato dopo l'unità d'Italia all'esercito italiano. Al suo interno si trova un allevamento di cavalli ed un importante centro veterinario Militare, la Villa Granducale di Alberese è situata sull'altura dei Monti dell'Uccellina anch'essa realizzata in stile rinasimentale e ristrutturata nel settecento. La Fattoria della Grancia posizionata sulla riva sinistra del fiume Ombrone, realizzata in epoca medioevale come monastero benedettino fino al 700 quando è stata riconvertita in fattoria. Tra le più importanti fattorie troviamo anche la Fattoria di Principina e la Fattoria Acquisti.

    Piazze e monumenti di Grosseto

    Piazza delle Catene
    Piazza delle Catene a Grosseto
     La piazza principale della città di Grosseto è Piazza Dante nota anche come piazza delle catene, di forma trapezoidale è stata realizzata tra il 200 ed il 300. Questa piazza rappresenta anche il cuore della vitta religiosa e civile dei grossetani, al centro della pizza si trova il Monumento a Canapone, su questa piazza si affacciano anche il Duomo, il Palazzo Comunale ed il Palazzo Aldobrandeschi. I turisti che vorranno fare shopping potranno visitare il corso Carducci che unisce piazza dante a Porta Nuova, lungo il corso si incontra anche la Chiesa di San Pietro ed il Palazzo Vescovile. La Piazza Baccarini è invece famosa per avere al suo interno il Monumento ad Andrea da Grosseto, la Strada Vinzaglio ed il suggestivo vicolo chiamo Chiasso delle Monache che porta alla Piazza di San Francesco dove si trova la Chiesa che porta il suo nome. Tra le vie più famose troviamo la Strada Ginori, la Piazza della Palma, la Piazza dei Martiri d'Istia, la Strada Ricasoli, la piazza del Sale, Strada del Giuoco del Cacio, Piazza del Popolo e la Piazza della Vasca.

    Torri e fortificazioni e siti argheologici e termali a Grosseto

    Sul Poggio Moscona in località roselle si trova la fortificazione Tino di Moscona recentemente restaurata, realizzata con lo scopro di ospitare la "nuova città di grosseto" ma il progetto è stato abbandonato. Tra le fortificazioni di prestigio troviamo la Forte delle Marze a nord di Marina di Grosseto costruito in piena battigia nel corso del Settecento, il Forte di San Rocco costruito nel settecento per avvistare e difendere dai nemici. All'interno del parco naturale della Maremma si Trovano: la Torre della Trappola situata sull'argine destro del fiume Ombrone, all'interno della torre si trova una chiesa e alcune saline. Sempre con lo scopo di avvistamenti, difesa e contrattaco al nemico sono state realizzate: la Torre di Castel Marino, la Torre dell'uccellina ed il faro delle Formiche. Tra i principali siti archeologici troviamo l' Area archeologica di Roselle che include i resti di questa antica città di origine etrusca il cui anfiteatro romano è tutt'ora usato per rappresentazioni teatrali. L' area dei templi dello Scoglietto si trova vicino alla frazione di Alberese conserva i resti monumentali di un insediamento religioso di età romana e tracce di epoca tardoantica, le Terme di Roselle è invece la stazione termale più antica della maremma, di età romana (oggi non funzionante). Trai parchi naturali da visitare troviamo: il Parco naturale della Maremma, la Riserva naturale Diaccia Botrona, il Parco nazionale dell'Arcipelago Toscano, il Santuario per i mammiferi marini, la Pineta del Tombolo e la Pineta Granducale dell'Uccellina.

    Le mura di Grosseto

    Mura esterne città Grosseto
    Le mura di Grosseto
     Le Mura di Grosseto sono state realizzate a partire dal XII secolo, sono state più volte distrutte e ricostruite nei secoli successivi. Lo stato attuale è marito del progetto di Baldassarre Lanci che ha eseguito gli interventi di riqualifazione tra il 1574 e il 1593 sotto ordine di Francesco de Medici. Il perimetro della Cinta muraria è di forma esagonale ed è dotata di posti di guarda situati sui vertici esterni della cinta, in passato era corcondata da un fossato. La seconda guerra mondiale distrusse gran parte delle mura ma importanti interventi di restauro hanno riportato l'intera cerchia agli antichi splendori. La porta Vecchia è la più antica porta cittadina, il Bastione Cavallerizza situato a finaco della porta vecchia costituisce il vertice meridionale della cinta muraria. La Porta Corsica permetteva in passato il passaggio dal centro storico all'area urbana. Il vertice sud-occidentale della cerchia è invece formato dal Bastione Molino a Vento. Troviamo anche il Bastione Garibaldi, la Porta Nuova, il Bastione Rimembranza, il Bastione Fortezza, il Bastione di Santa Lucia ed il cassero senese. Le Mura di Istia d'Ombrone costituiscono la più antica cinta muraria interna, le Mura di Batignano di forma ellittica erano state costruite per proteggere la parte inferiore del borgo ma a partire dal XII secolo servirono solo a racchiudere l'area signorile sommitale. Le Mura di Montepescali sempre di forma ellittica racchiudono invece per intero tutto il borgo.

    Un pasto a grosseto? Guida su agriturismi e i ristoranti

     Chi è interessato a consumare un pasto caldo, una cena romantica o più semplicemente un luogo di ristorazione dove assaporare i prodotti tipici della zona troverà interessanti i consigli di Tripadvisor oppure potrà consultare comodamente la guida michelin

    Dove Dormire? Scopri gli hotel e gli alberghi più convenienti di Grosseto

    Sempre su tripadvisor puoi trovare un elenco con recenzioni imparziali su hotel ed alberghi, in alternativa potrai usare il servizio di Booking o fare una ricerca sfruttando la combinazione di googlemaps e google: hotel a grosseto. Anche il nuovo servizio Trivago ha un elenco completo di strutture. Per gli amenti del verde un elenco interessante sugli agriturismi di grosseto è disponibile su agriturismi.it .

    Viaggio in 3d a Grosseto - visita la città di Grosseto a 360 gradi

    Come di consueto vi forniamo un riquadro diretto che vi consentirà di fare un viaggio virtuale a Grosseto, il tutto offerto da google mpas 3d e street view, qui potrete invece pianificare il vostro viaggio verso grosseto, sarà sufficiente indicare il luogo di partenza è google vi fornirà l'itinerario più indiacato ed il tempo stimato per percorrere il tragitto.

    Visualizzazione ingrandita della mappa

    Continue Reading

  • Tra il Monte Pizzone ed il Monte serra è situata la <b>Città di Lucca</b>, di origine etrusca, si è sviluppata dal 180 a.C.come città romana ed era conosiuta col nome di <b>Luca</b>, nel VI secolo Lucca è divenuta la capitale del <b>ducato longobardo della Tuscia</b>. Nel XII secoldo è divenuta comune e successivamenta Repubblica. Oggi la città conta 87 mila abitanti e si è trasformata in un importante centro turistico nochè una delle principali città d'arte d'Italia.<br><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://1.bp.blogspot.com/-lFQiS50MxtM/UR9Zn3ks-vI/AAAAAAAAAXg/7pOusZhSTsM/s1600/cinta-muraria-lucca.jpg" imageanchor="1"><img alt="Mura di Lucca" border="0" height="122" src="http://1.bp.blogspot.com/-lFQiS50MxtM/UR9Zn3ks-vI/AAAAAAAAAXg/7pOusZhSTsM/s320/cinta-muraria-lucca.jpg" title="Cinta Muraria di Lucca" width="320"></a></td></tr><tr><td>Cinta muraria di Lucca</td></tr></tbody></table>Il primo <b>itineraro di Lucca</b> è sicuramente la sua <b>cinta muraria</b>, conservata in ottimo stato, descrive il perimetro di tutta la città per una lunghezza di oltre 4km. Si tratta dell'unico esempio al mondo di cinta muraria di queste dimensioni usata, non per scopo difensivo ma come viale di circonvallazione per il traffico. Lucca è conosciuta anche come la <b>città delle cento chiese</b> dato l'elevato numero di <b>torri</b>, campanili e monumentali <b>palazzi rinascimentali</b> che ancora oggi sono conservati in ottimo stato all'interno della città. Il più suggestivo spazio urbano è la <b>Piazza dell'anfiteatro</b> nato sulle rovine dell'anfiteatro romano progettato dall'architetto <i>Lorenzo Nottolini</i>. Le altre due più importanti piazze di lucca sono la <b>Piazza di San Michele</b> cioè il centro storico della città e la <b>Piazza San Martino</b> dove si trova anche il <b>Duomo di San Martino</b>. Scopri maggiori dettagli sulla <b>storia della città di Lucca</b> su <a href="http://it.wikipedia.org/wiki/Lucca" target="_blank">wikipedia</a>.<br><br><h3>Luoghi di culto a Lucca - le chiese più importanti della città</h3><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://1.bp.blogspot.com/-owqgklJcCOk/UR9X9hQkNbI/AAAAAAAAAXQ/CWiV9FpuOo4/s1600/duomo-di-lucca.jpg" imageanchor="1"><img alt="cattedrale di San Martino" border="0" height="254" src="http://1.bp.blogspot.com/-owqgklJcCOk/UR9X9hQkNbI/AAAAAAAAAXQ/CWiV9FpuOo4/s320/duomo-di-lucca.jpg" title="Duomo di Lucca" width="320"></a></td></tr><tr><td>Duomo di Lucca</td></tr></tbody></table> Il <b>Duomo di Lucca</b> o<b> chiesa di San Martino</b> èsicuramente il più importante ed imponente luogo di culto della città,  il Duomo è stato fondato da <i>San Frediano</i> nel VI secolo, poi riedificato dal vescovo della città <i>Anselmo da Baggio</i>. Il duomo ha una larghezza di 84 metri ed il suo campaknile è alto 69 metri. La <b>Statua di San Martino</b> situata sulla facciata del duomo ricorda l'impegno assunto a non frodare i clienti, la statua rappresenta infatti San Martino che divide il suo mantello con un povero. La seconda chiesta di Lucca è la <b>chiesa di Sant'Alessandro</b> situata nella piazza omonima è considerata il prototipo dell'architettura romanica lucchese, è stata realizzata intorno alla metà dell'XI secolo. A seguire troviamo la <b>chiesa di San Michele in Foro </b>situata su un rialzo di pietra delimitato da colonne marmoree collegate da pesanti catene metalliche la sua ristrutturazione è iniziata intorno al 1070 per volere del papa <i>Alessandro II</i>. La <b>chiesa dei Santi Giovanni e Reparata</b> situata nella piazza San Giovanni era la  sede dei vescovi della diocesi fino al VIII secolo, tuttavia mantenne l'importante diritto di <i>fonte battesimale</i>.La chiesa è stata ricostruita nel XII secolo. Citiamo tra le più improtanti chiese anche la <i>Chiesa di Santa Maria Forisportam, la Chiesa di San Pietro Somaldi e la Chiesa di San Francesco</i>. Scopri la <a href="https://maps.google.it/maps?daddr=Lucca+LU&hl=it&sll=43.837622,10.495055&sspn=0.00825,0.013797&geocode=CaBUFOH3so3-FbXonAIdVSSgACnvCO1QmoPVEjHh2U1lkiYqeQ&t=h&gl=it&mra=ls&z=16" target="_blank">strada migliore per arrivare a Lucca</a> grazie alle <u>mappe di googlemaps</u>.<br><h3>Ville di Lucca, piazze, palazzi e torri</h3><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://2.bp.blogspot.com/-8l60zHCP0cI/UR9fXbYy-7I/AAAAAAAAAXw/uilKusoTusw/s1600/villa-torrigiani-lucca.jpg" imageanchor="1"><img alt="Splendida villa torrigiani a Lucca" border="0" height="266" src="http://2.bp.blogspot.com/-8l60zHCP0cI/UR9fXbYy-7I/AAAAAAAAAXw/uilKusoTusw/s320/villa-torrigiani-lucca.jpg" title="Villa Torrigiani" width="320"></a></td></tr><tr><td>Villa Torrigiani</td></tr></tbody></table><div> Le <b>Ville lucchesi</b> sono situate a pochi chilometri dal centro della città di lucca, sono state realizzate nel periodo rinascimentale con lo scopo di diventare<b> luoghi di vacanza estivi </b>dei signori più importanti di Lucca. Una delle più lussuose Ville della Lucchesia, risalente al XVI secolo è la <b>Villa Torrigiani</b>, situata in via del Gomberaio 3 nella frazione Camigliano del comune di Capannori, dotata anche di uno splendido parco, oggi il retro della villa ha un sapore prettamente rurale, come fosse un tramite verso le zone coltivate in collina che sono infatti raggiungibili tramite un viale di ulivi. LaVilla Mansi è una delle più famose ville di luca, si trova in località Segromigno in Monte (frazione di Capannori). Dotata di una splendida facciata in stile manierista ed un grande prato antistante. Sempre a Capannori si trova la <b>villa reale di Marlia</b> , l'edificio risale al IX secolo ma dopo il 1600 fu acquista dai facoltosi nobili lucchesi <i>Olivieri e Lelio Orsetti</i> che ricostruirono il palazzo e fecero uno splendido giardino barocco<i>. </i></div><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://4.bp.blogspot.com/-5aTKgENt0Ak/UR9ilXlRbyI/AAAAAAAAAYA/yNrjphA4cAU/s1600/torre-guinigi-lucca.jpg" imageanchor="1"><img alt="Torre guinigi con lecci" border="0" height="320" src="http://4.bp.blogspot.com/-5aTKgENt0Ak/UR9ilXlRbyI/AAAAAAAAAYA/yNrjphA4cAU/s320/torre-guinigi-lucca.jpg" title="Torre guinigi" width="316"></a></td></tr><tr><td>Torre Guinigi a Lucca</td></tr></tbody></table><div><i> </i>La Torre più importante di lucca è invece la <b>Torre Guinigi</b>, costruita in pietra e mattoni ha come caratteristica principale è la presenza di alcuni lecci sulla sua sommità. Nei primi del trecento, i Guinigi, padroni della città, vollero erigere in cima al simulacro della loro signoria questa <b>Torre alberata </b>come simbolo della rinascita. In passato Lucca contava più di 250 torri, tra le torri medioevali che appartenevano a famiglie private, questa è l'unica torre rimasta intatta. Con un altezza di 44 metri mette a dura prova i turisti che per raggiungere la cima dovranno percorrere 225 gradini. Un'altro importante palazzo è il Palazzo Ducale situato in piazza Napoleone. Conosciuto in passato anche come<b> palazzo della Signoria</b> è oggidiventato il <b>palazzo della Provincia</b>.  Uno splendido palazzo con uno scalone monumentale che conduce alle sale di rappresentanza. LA torre più alta è invece la <b>Torre dell'orologio</b> chiamata anche <i>torre delle ore</i>, si trova in via Fillungo ed è alta 50 metri. I palazzi più importanti di lucca sono invece il <i>Palazzo Pfanner, il Palazzo Massoni, il Palazzo Orsetti (sede del comune), Palazzo Santini, il Palazzo Bartolomei ed il Palazzo Fontana-Busdrag</i>hi.</div><h3>Teatri e Musei di Lucca</h3><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://4.bp.blogspot.com/-zsNzg8urYe4/UR9p9_mp-BI/AAAAAAAAAYQ/rPsLpLJcw2A/s1600/museo-nazionale-villa-guinigi.jpg" imageanchor="1"><img alt="Museo nazionale villa gunigi" border="0" height="177" src="http://4.bp.blogspot.com/-zsNzg8urYe4/UR9p9_mp-BI/AAAAAAAAAYQ/rPsLpLJcw2A/s320/museo-nazionale-villa-guinigi.jpg" title="Museo villa gunigi" width="320"></a></td></tr><tr><td>Museo nazionale villa Gunigi</td></tr></tbody></table><div>All'interno della villa Guinigi troviamo l'omonimo<b> Museo nazionale di Villa Guinigi</b>, le principali opere che possiamo ammirare al suo interno sono la <b>Croce dipinta di Berlinghiero Berlinghieri </b>, le <b>due Madonne col Bambino</b> da (attribuite a <i>Donatello</i>), la Pietà di Matteo Civitali, il  Dio Padre in gloria tra le sante Maria Maddalena e Caterina da Siena ( di <i>Fra Bartolomeo</i>), la Madonna della Misericordia, la Madonna con Bambino (di<i> Amico Aspertini</i>) e l' Estasi di santa Caterina da Siena (di Pompeo Batoni). All'interno del museo <b>Pinacoteca nazionale di palazzo Mansi</b> sono esposte importanti opere di <i>Pompeo Batoni, Bernardino Nocchi e Stefano Tofanelli. </i>La pinacoteca è divisa attualmente in quattro sale ogni sala ha un diverso stile ed epoca.<i> </i>Segnaliamo ai visitatori anche i seguenti musei: <i>Museo della cattedrale</i>, <i>Orto botanico comunale di Lucca</i> (1820) situato in via del Giardino Botanico, Lucca Center of Contemporary Art ed infine il <i>Museo Casa Puccini </i>(situato presso la Corte San Lorenzo n°8).<i> </i></div>Il Teatro principale di lucca è il <b>teatro Comunale del Giglio</b>, importante teatro storico della città di Lucca situato in Piazza del Giglio. Di origini seicentesche ebbe in precedenza i nomi di <b>Teatro Pubblico</b> e <b>teatro Nazionale</b>. Altri teatri importanti: il <i>Teatro di San Girolamo</i> ricavato dall'omonima ex chiesa gesuitica<i> </i>conta 174 posti a sedere<i>, l'Auditorium del Suffragio</i> risale al '500 e conta 200 posti, e  l' <i>Auditorium San Romano</i>. Per ulteriori informazioni, <b>eventi e manifestazioni a lucca</b> contatta l'<a href="http://www.comune.lucca.it/Turismo" target="_blank">ufficio turistico di Lucca</a>, qui troverai il <a href="http://www.comune.lucca.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/3550" target="_blank">sito ufficiale del comune di Lucca</a>. Un portale che raccoglie tante informazioni utili sul turismo, gli eventi, il commercio ed il tempo libero a Lucca è <a href="http://www.luccaonline.it/" target="_blank">Lucca online</a>.<br><h3>Recensioni per scegliere un Hotel a Lucca - Alberghi e Ristoranti a Lucca</h3><div>Potrete trovare tante informazioni utili e <b>recensioni sugli hotel e alberghi di lucca</b> direttamente su <a href="http://www.tripadvisor.it/Hotels-g187898-Lucca_Province_of_Lucca_Tuscany-Hotels.html" target="_blank">tripadvisor</a> oppure su google place. Anche <a href="http://www.expedia.it/Lucca-Hotel.d6047847.Guida-Viaggi-Hotel" target="_blank">expedia</a> forninsce un elenco ampio di Hotel e <b>strutture ricettive a lucca</b>. Su <a href="http://www.homelidays.it/IT-Case-Vacanze/it_toscana_lu-lucca_it/list_r2.asp" target="_blank">Homeliday</a> troverai un ampia raccolta di <b>case vacanze</b> se la tua scelta si indirizza di più su questo tipo di strutture, prima di prenotare però controlla sempre le <a href="http://www.tripadvisor.it/VacationRentals-g187898-Reviews-Lucca_Province_of_Lucca_Tuscany-Vacation_Rentals.html" target="_blank">recenzioni</a> . Allo stesso modo potrai prenotare il <b>miglior ristorante di Lucca </b>oppure quello con il miglior rapporto qualità prezzo: <a href="http://www.tripadvisor.it/Restaurants-g187898-Lucca_Province_of_Lucca_Tuscany.html" target="_blank">lucca recenzioni ristoranti</a> un serivio simile per i ristoranti è offerto anche da <a href="http://www.viamichelin.it/web/Ristoranti/Ristoranti-Lucca-_-Lucca-Italia" target="_blank">viamichelin</a>.</div><div><br></div><h3>Un viaggio 3d dentro la città di Lucca - guida tridemensionale alla città</h3><div><span>Se siete intenzuionati a visitare Lucca per la prima volta, troverete sicuramente brillante l'idea messa a disposizione da google street view, cioè la possibilità di fare una visita virtuale a tutta la Città, così da vedere con i propri quali sono i migliori<b> itinerari della città</b>. </span></div><br><small><a href="https://maps.google.it/maps?oe=utf-8&client=firefox-a&ie=UTF8&q=duomo+di+lucca&fb=1&gl=it&hq=duomo+di+lucca&hnear=duomo+di+lucca&cid=0,0,15755270974888606819&t=h&layer=c&cbll=43.84089,10.505503&panoid=e_orePt7b-Hue9B5f9M-Fg&cbp=13,145.36,,0,-22.4&ll=43.8384,10.506921&spn=0.00486,0.012059&z=16&source=embed">Visualizzazione ingrandita della mappa</a></small> 0

    Guida città di Lucca itinerari tra musei alberghi e ristoranti nel lucchese

    Tra il Monte Pizzone ed il Monte serra è situata la Città di Lucca, di origine etrusca, si è sviluppata dal 180 a.C.come città romana ed era conosiuta col nome di Luca, nel VI secolo Lucca è divenuta la capitale del ducato longobardo della Tuscia. Nel XII secoldo è divenuta comune e successivamenta Repubblica. Oggi la città conta 87 mila abitanti e si è trasformata in un importante centro turistico nochè una delle principali città d'arte d'Italia.
    Mura di Lucca
    Cinta muraria di Lucca
    Il primo itineraro di Lucca è sicuramente la sua cinta muraria, conservata in ottimo stato, descrive il perimetro di tutta la città per una lunghezza di oltre 4km. Si tratta dell'unico esempio al mondo di cinta muraria di queste dimensioni usata, non per scopo difensivo ma come viale di circonvallazione per il traffico. Lucca è conosciuta anche come la città delle cento chiese dato l'elevato numero di torri, campanili e monumentali palazzi rinascimentali che ancora oggi sono conservati in ottimo stato all'interno della città. Il più suggestivo spazio urbano è la Piazza dell'anfiteatro nato sulle rovine dell'anfiteatro romano progettato dall'architetto Lorenzo Nottolini. Le altre due più importanti piazze di lucca sono la Piazza di San Michele cioè il centro storico della città e la Piazza San Martino dove si trova anche il Duomo di San Martino. Scopri maggiori dettagli sulla storia della città di Lucca su wikipedia.

    Luoghi di culto a Lucca - le chiese più importanti della città

    cattedrale di San Martino
    Duomo di Lucca
     Il Duomo di Lucca o chiesa di San Martino èsicuramente il più importante ed imponente luogo di culto della città,  il Duomo è stato fondato da San Frediano nel VI secolo, poi riedificato dal vescovo della città Anselmo da Baggio. Il duomo ha una larghezza di 84 metri ed il suo campaknile è alto 69 metri. La Statua di San Martino situata sulla facciata del duomo ricorda l'impegno assunto a non frodare i clienti, la statua rappresenta infatti San Martino che divide il suo mantello con un povero. La seconda chiesta di Lucca è la chiesa di Sant'Alessandro situata nella piazza omonima è considerata il prototipo dell'architettura romanica lucchese, è stata realizzata intorno alla metà dell'XI secolo. A seguire troviamo la chiesa di San Michele in Foro situata su un rialzo di pietra delimitato da colonne marmoree collegate da pesanti catene metalliche la sua ristrutturazione è iniziata intorno al 1070 per volere del papa Alessandro II. La chiesa dei Santi Giovanni e Reparata situata nella piazza San Giovanni era la  sede dei vescovi della diocesi fino al VIII secolo, tuttavia mantenne l'importante diritto di fonte battesimale.La chiesa è stata ricostruita nel XII secolo. Citiamo tra le più improtanti chiese anche la Chiesa di Santa Maria Forisportam, la Chiesa di San Pietro Somaldi e la Chiesa di San Francesco. Scopri la strada migliore per arrivare a Lucca grazie alle mappe di googlemaps.

    Ville di Lucca, piazze, palazzi e torri

    Splendida villa torrigiani a Lucca
    Villa Torrigiani
     Le Ville lucchesi sono situate a pochi chilometri dal centro della città di lucca, sono state realizzate nel periodo rinascimentale con lo scopo di diventare luoghi di vacanza estivi dei signori più importanti di Lucca. Una delle più lussuose Ville della Lucchesia, risalente al XVI secolo è la Villa Torrigiani, situata in via del Gomberaio 3 nella frazione Camigliano del comune di Capannori, dotata anche di uno splendido parco, oggi il retro della villa ha un sapore prettamente rurale, come fosse un tramite verso le zone coltivate in collina che sono infatti raggiungibili tramite un viale di ulivi. LaVilla Mansi è una delle più famose ville di luca, si trova in località Segromigno in Monte (frazione di Capannori). Dotata di una splendida facciata in stile manierista ed un grande prato antistante. Sempre a Capannori si trova la villa reale di Marlia , l'edificio risale al IX secolo ma dopo il 1600 fu acquista dai facoltosi nobili lucchesi Olivieri e Lelio Orsetti che ricostruirono il palazzo e fecero uno splendido giardino barocco
    Torre guinigi con lecci
    Torre Guinigi a Lucca
     La Torre più importante di lucca è invece la Torre Guinigi, costruita in pietra e mattoni ha come caratteristica principale è la presenza di alcuni lecci sulla sua sommità. Nei primi del trecento, i Guinigi, padroni della città, vollero erigere in cima al simulacro della loro signoria questa Torre alberata come simbolo della rinascita. In passato Lucca contava più di 250 torri, tra le torri medioevali che appartenevano a famiglie private, questa è l'unica torre rimasta intatta. Con un altezza di 44 metri mette a dura prova i turisti che per raggiungere la cima dovranno percorrere 225 gradini. Un'altro importante palazzo è il Palazzo Ducale situato in piazza Napoleone. Conosciuto in passato anche come palazzo della Signoria è oggidiventato il palazzo della Provincia.  Uno splendido palazzo con uno scalone monumentale che conduce alle sale di rappresentanza. LA torre più alta è invece la Torre dell'orologio chiamata anche torre delle ore, si trova in via Fillungo ed è alta 50 metri. I palazzi più importanti di lucca sono invece il Palazzo Pfanner, il Palazzo Massoni, il Palazzo Orsetti (sede del comune), Palazzo Santini, il Palazzo Bartolomei ed il Palazzo Fontana-Busdraghi.

    Teatri e Musei di Lucca

    Museo nazionale villa gunigi
    Museo nazionale villa Gunigi
    All'interno della villa Guinigi troviamo l'omonimo Museo nazionale di Villa Guinigi, le principali opere che possiamo ammirare al suo interno sono la Croce dipinta di Berlinghiero Berlinghieri , le due Madonne col Bambino da (attribuite a Donatello), la Pietà di Matteo Civitali, il  Dio Padre in gloria tra le sante Maria Maddalena e Caterina da Siena ( di Fra Bartolomeo), la Madonna della Misericordia, la Madonna con Bambino (di Amico Aspertini) e l' Estasi di santa Caterina da Siena (di Pompeo Batoni). All'interno del museo Pinacoteca nazionale di palazzo Mansi sono esposte importanti opere di Pompeo Batoni, Bernardino Nocchi e Stefano Tofanelli. La pinacoteca è divisa attualmente in quattro sale ogni sala ha un diverso stile ed epoca. Segnaliamo ai visitatori anche i seguenti musei: Museo della cattedrale, Orto botanico comunale di Lucca (1820) situato in via del Giardino Botanico, Lucca Center of Contemporary Art ed infine il Museo Casa Puccini (situato presso la Corte San Lorenzo n°8).
    Il Teatro principale di lucca è il teatro Comunale del Giglio, importante teatro storico della città di Lucca situato in Piazza del Giglio. Di origini seicentesche ebbe in precedenza i nomi di Teatro Pubblico e teatro Nazionale. Altri teatri importanti: il Teatro di San Girolamo ricavato dall'omonima ex chiesa gesuitica conta 174 posti a sedere, l'Auditorium del Suffragio risale al '500 e conta 200 posti, e  l' Auditorium San Romano. Per ulteriori informazioni, eventi e manifestazioni a lucca contatta l'ufficio turistico di Lucca, qui troverai il sito ufficiale del comune di Lucca. Un portale che raccoglie tante informazioni utili sul turismo, gli eventi, il commercio ed il tempo libero a Lucca è Lucca online.

    Recensioni per scegliere un Hotel a Lucca - Alberghi e Ristoranti a Lucca

    Potrete trovare tante informazioni utili e recensioni sugli hotel e alberghi di lucca direttamente su tripadvisor oppure su google place. Anche expedia forninsce un elenco ampio di Hotel e strutture ricettive a lucca. Su Homeliday troverai un ampia raccolta di case vacanze se la tua scelta si indirizza di più su questo tipo di strutture, prima di prenotare però controlla sempre le recenzioni . Allo stesso modo potrai prenotare il miglior ristorante di Lucca oppure quello con il miglior rapporto qualità prezzo: lucca recenzioni ristoranti un serivio simile per i ristoranti è offerto anche da viamichelin.

    Un viaggio 3d dentro la città di Lucca - guida tridemensionale alla città

    Se siete intenzuionati a visitare Lucca per la prima volta, troverete sicuramente brillante l'idea messa a disposizione da google street view, cioè la possibilità di fare una visita virtuale a tutta la Città, così da vedere con i propri quali sono i migliori itinerari della città.

    Visualizzazione ingrandita della mappa

    Continue Reading

  • Al centro delle colline mettallifere, nella provincia di <b>Grosseto</b> è situato il comune di <b>Massa Marittima</b> , divenuto libero comune nel XIII secolo (dopo un iniziale dominio Pisano). La dura lotta ed i sacrifici dei partigiani per ottenere la libertà nella seconda guerra Mondiale ha permesso di far decorare la città di Massa Marittima  con l'onoreficenza: "Valor Militare per la Guerra di Liberazione". <br><h3>Cattedrale di San Cerbone</h3><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://4.bp.blogspot.com/-kG8X_nadlvE/UQp-HtpL30I/AAAAAAAAAWg/Jvg5bMOFrko/s1600/duomo-massa-marittima.jpg" imageanchor="1"><img alt="duomo massa marittima" border="0" height="246" src="http://4.bp.blogspot.com/-kG8X_nadlvE/UQp-HtpL30I/AAAAAAAAAWg/Jvg5bMOFrko/s320/duomo-massa-marittima.jpg" title="Cattedrale di San Carbone" width="320"></a></td></tr><tr><td>Il Duomo di Massa Marittima</td></tr></tbody></table><div><span>  La cattedrale di San Cerbone o <b>duomo di Massa Marittima</b> è la </span>struttura di maggior prestigio della città. Realizzata in stile romanico pisano e situata nella piazza a forma stellata, ricorda, per quanto riguarda il campanile,  lo stile romanico Senese. La più importante opera al suo interno è la <b>Madonna col Bambino di Duccio</b>, tra le altre importanti opere al suo interno citiamo la <i>Madonna in gloria coi Santi Giuseppe e Bernardino e due monaci</i> , l'<i>Immacolata Concezione e l'Eterno Padre di Rutilio Manetti</i>, ed un affresco quattrocentesco con <i>San Cerbone accompagnato dalle oche</i> . </div><h3>Le chiese più importanti di Massa Marittima</h3><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://3.bp.blogspot.com/-Tm2aWWYbBFo/UQqAzr9Q-aI/AAAAAAAAAWw/9q68ieeFMKY/s1600/centro-storico-massa-marittima.jpg" imageanchor="1"><img alt="vista dall'alto di massa marittima" border="0" height="215" src="http://3.bp.blogspot.com/-Tm2aWWYbBFo/UQqAzr9Q-aI/AAAAAAAAAWw/9q68ieeFMKY/s320/centro-storico-massa-marittima.jpg" title="Centro storico di Massa MArittima" width="320"></a></td></tr><tr><td>Vista dall'alto di massa marittima</td></tr></tbody></table><div> Le chiese di maggior rilievo che meritano quindi di essere visitate sono: la <b>Chiesa di San Francesco</b> realizzata in stile gotico, fondata dallo stesso San Francesco nel 1220 durante un suo viaggio in <b>Maremma</b>; la <b>chiesa di San Pietro all'orto</b> è invece di origine trecentesca ed è stata edificata nel 1197 dal vescovo Giovanni IV stilisticamente si tratta di un esempio architettonico di transizione tra romanico e gotico; segnaliamo anche la <i>Chiesa di San Rocco, la Chiesa di Sant'Agostino, di San Michele e la Chiesa di Santa Chiara</i>. </div><h3>Castelli e Palazzi e musei di Massa Marittima</h3><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://3.bp.blogspot.com/-mmFKIOziAYs/UQqF5K1WVGI/AAAAAAAAAXA/mS6eJlphvtU/s1600/torre-del-candeliere-massa-marittima.jpg" imageanchor="1"><img alt="Torre Candeliere di Massa Marittima" border="0" height="320" src="http://3.bp.blogspot.com/-mmFKIOziAYs/UQqF5K1WVGI/AAAAAAAAAXA/mS6eJlphvtU/s320/torre-del-candeliere-massa-marittima.jpg" title="Torre del candeliere" width="227"></a></td></tr><tr><td>La torre del candeliere</td></tr></tbody></table><div>  Il <b>Cassero Senese</b> si trova nella parte alta del <b>centro storico di Massa Marittima</b> si tratta di una struttura fortificata iniziata a costruire nel 1228 e terminata a più riprese tra il 200 ed il 300, è costituita da una serie di corpi e cortine murarie coronate da archetti ciechi, la principale è <b>La Torre del Candeliere</b>, nota anche come <b>Torre dell'Orologio</b>, situata trova in <i>Piazza Matteotti</i>, di importante rilievo artistico, perfettamente inserita lungo le mura troviamo la <b>Porta delle Silici</b> realizzata tra il 1335 ed il 1337. Citiamo anche i seguenti <b>castelli di massa marittima: </b><i>Castello di Marsiliana, di Montepozzali, di Monteregio, di Perolla, di Tricase, la Rocca aldobrandesca di Tatti e le Rocchette Pannocchieschi</i>.</div><div>Il l <b>Palazzo del Podestà</b>, o <b>Palazzo Pretorio</b> (o palazzo di giustizia) è il più importante palazzo di Massa Marittima costruito tra il 1225 e il 1235, era, così come indica il nome, il palazzo in cui risiedeva il podestà, oggi è divenuto il Museo archeologico, situato in piazza Garibaldi, è composto da tre sezioni espositive principali: la collezione Galli (il nucleo originario del museo), la sezione preistorica e quella classica. Tra i più importanti palazzi troviamo anche il <b>Palazzo dei conti di Biserno</b>, risalente al 200, quando i conti biserno si insediarono a Massa Marittima, oggi è divenuto una residenza privata, separa il palazzo del Podestà dal <b>palazzo comunale</b>, quest'ultimo è formato dall'unione di due <i>case torri</i> realizzate in due diverse epoche, una delle quali chiamata la <b>Torre del Bargello</b>. I palazzo comunale ospita anche la <b>cappella dei priori</b>. Di fronte al palazzo comunale troviamo il <b>Palazzo Manfitti</b> risalente al XIII secolo Palazzo Bandini, palazzo risalente al XII secolo, segnaliamo anche il <i>Palazzo Pannocchieschi ed il Palazzo Albizzeschi</i>.Per i dettagli sulla storia di Massa marittima vi rimandiamo alla<a href="http://it.wikipedia.org/wiki/Massa_Marittima" target="_blank"> pagina di wikipedia</a>. Per qualsiasi informazione sulla città di massa di Massa Marittima potrete trovare utile il <a href="http://www.comune.massamarittima.gr.it/" target="_blank">sito ufficiale del comune</a>. Qui poteret invece trovare le migliori <a href="https://maps.google.it/maps?daddr=58024+Massa+Marittima+GR&hl=it&sll=43.056346,10.88994&sspn=0.033427,0.055189&geocode=CdEHH8s0pU2uFcLwkAIdYCOmACnl51pWAuwpEzEgMcXQmxmGhA&t=h&gl=it&mra=ls&z=14&iwloc=ddw1" target="_blank">indicazioni stradali per arrivare a Massa Marittima</a> .</div><div><br></div><h3>Ristoranti e Agriturismi di Massa Marittima</h3><div>Per recenzioni su Massa Marittima potete visitare la pagina di <a href="http://www.tripadvisor.it/Tourism-g616197-Massa_Marittima_Province_of_Grosseto_Tuscany-Vacations.html" target="_blank">Tripadvisor</a> se siete alla ricerca di un ristorante a Massa Marittima lo potete cercare nel sito del comune (sopra indicato) oppure sempre attraverso la sezione <a href="http://www.tripadvisor.it/Restaurants-g616197-Massa_Marittima_Province_of_Grosseto_Tuscany.html" target="_blank">ristoranti di tripadvisor</a> , può tornarvi utile fare una ricerca anche sul sito delle pagine gialle nella pagina dedicata agli <a href="http://massa-marittima.paginegialle.it/toscana/massa_marittima/agriturismo.html" target="_blank">agriturismi</a> . Consigliamo sempre di affidarsi alle recenzioni per un servizio più sicuro.</div><div><br></div><h3>Hotel e Albeghi e case vacanza a Massa Marittima</h3><div>Per la scelta degli <b>hotel</b> oltre a <a href="http://www.tripadvisor.it/Hotels-g616197-Massa_Marittima_Province_of_Grosseto_Tuscany-Hotels.html" target="_blank">tripadvisor</a> potete utilizzare il nuovo portale di <a href="http://www.trivago.it/massa-marittima-88586/hotel#price_region:%22request_ident=&url_hash=f97974a847a28472c1727762214e17ab&path=88586&date_range::from=1359652440&date_range::to=1359738840&room_type=7&offset=0&do_available_search=true&include_all=0&order_by=distance%20asc&view_type=0&geo_use_distance=1&geo_distance_limit=20000&category_range=0,1,2,3,4,5&category_search_condition=0&limit=25&geo_code::longitude=10.893926&geo_code::latitude=43.049999&overall_liking=0,1,2,3,4&sem_headline=0%22" target="_blank">Trivago</a> . Questi portali offrono informazioni anche su <b>Case vacanza ed alberghi</b> ma tra i vari servizi vi suggerisco di fare una ricerca anche attraverso <a href="https://www.google.it/search?q=agriturismi+massa+marittima&ie=utf-8&oe=utf-8&aq=t&rls=org.mozilla:it:official&client=firefox-a#hl=it&client=firefox-a&hs=d8w&tbo=d&rls=org.mozilla:it%3Aofficial&sclient=psy-ab&q=case+vacanza+massa+marittima&oq=case+vacanza+massa+marittima&gs_l=serp.3...664395.665696.0.665799.12.12.0.0.0.8.184.1632.0j11.11.0...0.0...1c.1.ORtLvVvTwXY&pbx=1&bav=on.2,or.r_gc.r_pw.r_cp.r_qf.&bvm=bv.41642243,d.Yms&fp=52ec43f709be6084&biw=1024&bih=604" target="_blank">google luoghi</a>.</div><div><br></div><h3>Viaggio in 3d a Massa Marittima - visita la città a 360 gradi</h3><div>Grazie al nuovo servizio di google maps potrete fare un <b>viaggio vistuale a Massa Marittima</b> e fare una prima visita a tutti i vostri <b>itinerari </b>così da ottimizzare i tempi ed avere le idee molto più chiare durante la vostra <b>vacanza</b>.</div><br><small><a href="https://maps.google.it/maps?oe=utf-8&client=firefox-a&q=massa+marittima&ie=UTF8&hq=&hnear=Massa+Marittima,+Grosseto,+Toscana&gl=it&t=h&layer=c&cbll=43.052,10.890188&panoid=seN8wag4xf8VOLzSzdm1fg&cbp=13,151.31,,0,-27.29&ll=43.04388,10.893202&spn=0.019697,0.048237&z=14&source=embed">Visualizzazione ingrandita della mappa</a></small><br><br> Prima di partire non dimenticarti di controllare le <a href="https://www.google.it/search?q=massa+marittima+3d&ie=utf-8&oe=utf-8&aq=t&rls=org.mozilla:it:official&client=firefox-a#hl=it&gs_rn=1&gs_ri=serp&tok=QMLpqTDLKR2HW23wJ4OxMw&pq=massa%20marittima%203d&cp=16&gs_id=1bs&xhr=t&q=meteo+massa+marittima&es_nrs=true&pf=p&client=firefox-a&hs=03H&tbo=d&rls=org.mozilla:it%3Aofficial&sclient=psy-ab&oq=meteo+massa+mari&gs_l=&pbx=1&bav=on.2,or.r_gc.r_pw.r_cp.r_qf.&bvm=bv.41642243,d.Yms&fp=52ec43f709be6084&biw=1024&bih=604" target="_blank">previsioni meteorologiche </a> . 0

    Guida turistica Massa Marattima – itinerari alberghi e ristoranti

    Al centro delle colline mettallifere, nella provincia di Grosseto è situato il comune di Massa Marittima , divenuto libero comune nel XIII secolo (dopo un iniziale dominio Pisano). La dura lotta ed i sacrifici dei partigiani per ottenere la libertà nella seconda guerra Mondiale ha permesso di far decorare la città di Massa Marittima  con l'onoreficenza: "Valor Militare per la Guerra di Liberazione".

    Cattedrale di San Cerbone

    duomo massa marittima
    Il Duomo di Massa Marittima
      La cattedrale di San Cerbone o duomo di Massa Marittima è la struttura di maggior prestigio della città. Realizzata in stile romanico pisano e situata nella piazza a forma stellata, ricorda, per quanto riguarda il campanile,  lo stile romanico Senese. La più importante opera al suo interno è la Madonna col Bambino di Duccio, tra le altre importanti opere al suo interno citiamo la Madonna in gloria coi Santi Giuseppe e Bernardino e due monaci , l'Immacolata Concezione e l'Eterno Padre di Rutilio Manetti, ed un affresco quattrocentesco con San Cerbone accompagnato dalle oche .

    Le chiese più importanti di Massa Marittima

    vista dall'alto di massa marittima
    Vista dall'alto di massa marittima
     Le chiese di maggior rilievo che meritano quindi di essere visitate sono: la Chiesa di San Francesco realizzata in stile gotico, fondata dallo stesso San Francesco nel 1220 durante un suo viaggio in Maremma; la chiesa di San Pietro all'orto è invece di origine trecentesca ed è stata edificata nel 1197 dal vescovo Giovanni IV stilisticamente si tratta di un esempio architettonico di transizione tra romanico e gotico; segnaliamo anche la Chiesa di San Rocco, la Chiesa di Sant'Agostino, di San Michele e la Chiesa di Santa Chiara.

    Castelli e Palazzi e musei di Massa Marittima

    Torre Candeliere di Massa Marittima
    La torre del candeliere
      Il Cassero Senese si trova nella parte alta del centro storico di Massa Marittima si tratta di una struttura fortificata iniziata a costruire nel 1228 e terminata a più riprese tra il 200 ed il 300, è costituita da una serie di corpi e cortine murarie coronate da archetti ciechi, la principale è La Torre del Candeliere, nota anche come Torre dell'Orologio, situata trova in Piazza Matteotti, di importante rilievo artistico, perfettamente inserita lungo le mura troviamo la Porta delle Silici realizzata tra il 1335 ed il 1337. Citiamo anche i seguenti castelli di massa marittima: Castello di Marsiliana, di Montepozzali, di Monteregio, di Perolla, di Tricase, la Rocca aldobrandesca di Tatti e le Rocchette Pannocchieschi.
    Il l Palazzo del Podestà, o Palazzo Pretorio (o palazzo di giustizia) è il più importante palazzo di Massa Marittima costruito tra il 1225 e il 1235, era, così come indica il nome, il palazzo in cui risiedeva il podestà, oggi è divenuto il Museo archeologico, situato in piazza Garibaldi, è composto da tre sezioni espositive principali: la collezione Galli (il nucleo originario del museo), la sezione preistorica e quella classica. Tra i più importanti palazzi troviamo anche il Palazzo dei conti di Biserno, risalente al 200, quando i conti biserno si insediarono a Massa Marittima, oggi è divenuto una residenza privata, separa il palazzo del Podestà dal palazzo comunale, quest'ultimo è formato dall'unione di due case torri realizzate in due diverse epoche, una delle quali chiamata la Torre del Bargello. I palazzo comunale ospita anche la cappella dei priori. Di fronte al palazzo comunale troviamo il Palazzo Manfitti risalente al XIII secolo Palazzo Bandini, palazzo risalente al XII secolo, segnaliamo anche il Palazzo Pannocchieschi ed il Palazzo Albizzeschi.Per i dettagli sulla storia di Massa marittima vi rimandiamo alla pagina di wikipedia. Per qualsiasi informazione sulla città di massa di Massa Marittima potrete trovare utile il sito ufficiale del comune. Qui poteret invece trovare le migliori indicazioni stradali per arrivare a Massa Marittima .

    Ristoranti e Agriturismi di Massa Marittima

    Per recenzioni su Massa Marittima potete visitare la pagina di Tripadvisor se siete alla ricerca di un ristorante a Massa Marittima lo potete cercare nel sito del comune (sopra indicato) oppure sempre attraverso la sezione ristoranti di tripadvisor , può tornarvi utile fare una ricerca anche sul sito delle pagine gialle nella pagina dedicata agli agriturismi . Consigliamo sempre di affidarsi alle recenzioni per un servizio più sicuro.

    Hotel e Albeghi e case vacanza a Massa Marittima

    Per la scelta degli hotel oltre a tripadvisor potete utilizzare il nuovo portale di Trivago . Questi portali offrono informazioni anche su Case vacanza ed alberghi ma tra i vari servizi vi suggerisco di fare una ricerca anche attraverso google luoghi.

    Viaggio in 3d a Massa Marittima - visita la città a 360 gradi

    Grazie al nuovo servizio di google maps potrete fare un viaggio vistuale a Massa Marittima e fare una prima visita a tutti i vostri itinerari così da ottimizzare i tempi ed avere le idee molto più chiare durante la vostra vacanza.

    Visualizzazione ingrandita della mappa

    Prima di partire non dimenticarti di controllare le previsioni meteorologiche  .

    Continue Reading

  • <table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://4.bp.blogspot.com/-SUz7uvpITkY/UPwQgW5vNkI/AAAAAAAAAVw/UnpPb9daxjA/s1600/duomo-volterra.jpg" imageanchor="1"><img alt="Cattedrale santa maria assunta" border="0" height="275" src="http://4.bp.blogspot.com/-SUz7uvpITkY/UPwQgW5vNkI/AAAAAAAAAVw/UnpPb9daxjA/s320/duomo-volterra.jpg" title="Duomo di Volterra" width="320"></a></td></tr><tr><td>Duomo di Volterra</td></tr></tbody></table> Il comune di <b>Volterra</b> conta 11 mila abitanti, un tempo famosa per l'estrazione ed il commercio dell'alabastro, conserva in ottimo stato un importante centro storico di orgine etrusca. Sotto l'aspetto arte e turismo iniziamo a descrivere i principali luoghi di interesse che meritano di Essere visitati. Il <b>Duomo di Volterra</b><i> </i>che altro non è che la <i>Cattedrale di Santa Maria Assunta</i> ossia il luogo principale di culto per i cattolici, la cattedrale è decorata in stile classico ed ospita al suo interno l'opra più antica: "il gruppo scultoreo della Deposizione"<i>. </i>Scopri <a href="https://maps.google.it/maps?q=duomo+volterra&ll=43.402475,10.860211&spn=0.004155,0.006899&oe=utf-8&client=firefox-a&fb=1&gl=it&hq=duomo&hnear=0x132a1a43fe2309d1:0x2ee2843d6461d321,Volterra+PI&cid=0,0,15823756041527598316&t=h&z=17&iwloc=A" target="_blank">come arrivare al duomo di Volterra</a>, il <u>percorso più breve per Volterra</u>. <br><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://1.bp.blogspot.com/-sNC7TDVubpU/UPwQ1YNCNFI/AAAAAAAAAV4/9wZ_VAuv9IU/s1600/battistero-san-giovanni.jpg" imageanchor="1"><img alt="Battistero a Volterra" border="0" height="267" src="http://1.bp.blogspot.com/-sNC7TDVubpU/UPwQ1YNCNFI/AAAAAAAAAV4/9wZ_VAuv9IU/s320/battistero-san-giovanni.jpg" title="Battistero di San Giovanno" width="320"></a></td></tr><tr><td>Battistero di San Giovanni</td></tr></tbody></table>  Il<b> Battistero di San Giovanni</b><i> </i>si trova nel centro storico di Volterra, proprio di fronte al Duomo, risale alla seconda metà dell '200, racchiude un altare sopra il quali si trova la tavola dell'Ascensione di Niccolò Cercignani<i>.  </i>Il <b>palazzo dei Priori</b>, situato ovviamente nella piazza dei priori è stato realizzato nel 1208 secondo la volontà del conte <i>Ildebrando Pannocchieschi</i> e concluso verso la metà del XIII secolo. All'interno di questo palazzo sono state girate le scene del famosissimo film che ha fatto impazzire milioni da giovani adolescenti: <b>New Moon</b> (saga di <b>Twilight</b>).<br><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://2.bp.blogspot.com/-y8bDehalENA/UPwRjYMrmEI/AAAAAAAAAWA/AdgrMg6rGss/s1600/new-moon-twilight-volterra.jpg" imageanchor="1"><img alt="New moon saga twilight" border="0" height="240" src="http://2.bp.blogspot.com/-y8bDehalENA/UPwRjYMrmEI/AAAAAAAAAWA/AdgrMg6rGss/s320/new-moon-twilight-volterra.jpg" title="Twilight girato a Volterra" width="320"></a></td></tr><tr><td>New moon saga Twilight</td></tr></tbody></table><b>La Cinta Muraria </b>di origine etrusca, è stata successivamente modificata (in epoca medioevale). Qui potrete fotografare la <i>Porta all'Arco</i>, che in passato faceva parte dell'antica cerchia muraria<i>, la fortezza medicea </i>ha un aspetto imponente,<i> </i>realizzata nel punto più alto del colle di Volterra, questa rocca è stata modificata e ricostruita dallo stesso Lorenzo il Magnifico nel 1475 (oggi divenuta prigione di massima sicurezza). Il teatro romano, di grande impatto visivo, è raggiungibile attraversando la <i>porta Fiorentina</i> costruito da una ricca famiglia di Volterra, è bstato riportato alla luce negli anni 50 grazie a importanti scavi archeologici. Cerca <a href="http://it.wikipedia.org/wiki/Volterra" target="_blank">maggiori dettagli sulla storia di volterra su wikipedia</a>.<br><h3>Musei di Volterra</h3><div><b>Museo Etrusco Guarnacci </b>si trova in via Don Minzoni a Volterra, e contiene una delle più belle raccolte di arte etrusca.<b> La Pinacoteca e Museo Civico</b> situata nel palazzo Minucci-Solaini, in via dei Sarti n°1. tra le opere principali contenute in questo musei troviamo la <i>Deposizione della Croce di Rosso Fiorentino</i>, <i>l'Annunciazione e la Vergine in trono e santi</i>. Consigliamo da fare una visita anche al <b>Museo diocesano </b>d'arte sacra, al <b>Palazzo Incontri-Viti</b> ed all'<b>Ecomuseo dell'Alabastro</b>.<br><br><table align="center" cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://3.bp.blogspot.com/-10f3DSW99hs/UPwSz6G0u3I/AAAAAAAAAWQ/b3DUOlCT5TY/s1600/anfiteatro+romano.jpg" imageanchor="1"><img alt="Anfiteatro romano" border="0" height="278" src="http://3.bp.blogspot.com/-10f3DSW99hs/UPwSz6G0u3I/AAAAAAAAAWQ/b3DUOlCT5TY/s400/anfiteatro+romano.jpg" title="Anfiteatro romano di Volterra" width="446"></a></td></tr><tr><td>Anfiteatro Romano a Volterra</td></tr></tbody></table></div><h3>Vacanze a Volterra: dove mangiare e dove dormire</h3><div>Sul <a href="http://www.comune.volterra.pi.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/99" target="_blank">sito ufficiale del comune di Volterra</a> potrete trovare una raccolta di <b>Ristoranti</b>, Bar, <b>Appartamenti</b>, Residence, Camping, Ostelli, Alberghi, Affittacamere, Case per ferie ed <b>Agriturismi</b>. Oppure affidati alle <a href="http://www.trivago.it/volterra-88655/hotel" target="_blank">recenzioni di Trivago</a> per scegliere il migliore <b>Hotel a Volterra</b>.Qui potrai trovare le recenzioni ed i commenti sulla città di Volterra grazie al servizio di <a href="http://www.tripadvisor.it/Tourism-g194951-Volterra_Province_of_Pisa_Tuscany-Vacations.html" target="_blank">Tripadvisor</a> sempre su tripadvisor trovera la<a href="http://www.tripadvisor.it/VacationRentals-g194951-Reviews-Volterra_Province_of_Pisa_Tuscany-Vacation_Rentals.html" target="_blank"> raccolta delle case vacanza di Volterra</a> . </div><h3>Visita Virtuale di Volterra</h3><div><span>Come</span> di consueto forniremo ai nostri lettori alcuni collegamenti utili per avere un primo impatto sulla <b>città di Volterra</b>, un breve viaggio virtuale vi aiuterà a scoprire quali luoghi meritano veramente di essere visitati e quali possono attendere. <a href="https://maps.google.it/maps?q=volterra+google+maps&ll=43.402117,10.859256&spn=0.001886,0.006899&oe=utf-8&client=firefox-a&hnear=Volterra,+Pisa,+Toscana&gl=it&t=h&z=17&layer=c&cbll=43.402117,10.859256&cbp=12,62.86,,0,21.65&photoid=po-51309527" target="_blank">Inizia adesso il tuo viaggio</a> grazie al servzio di Google maps.<span lang="en"><span>Do you speak English</span>, visit <a href="http://en.wikipedia.org/wiki/Volterra" target="_blank"><span>the English page</span> <span>of</span> <span>Wikipedia</span> <span>dedicated to</span> V<span>olterra</span></a></span><span lang="en"><span> in <b>Tuscany</b>. </span></span></div> 0

    Itinerari a Volterra nella città dell’alabastro

    Cattedrale santa maria assunta
    Duomo di Volterra
     Il comune di Volterra conta 11 mila abitanti, un tempo famosa per l'estrazione ed il commercio dell'alabastro, conserva in ottimo stato un importante centro storico di orgine etrusca. Sotto l'aspetto arte e turismo iniziamo a descrivere i principali luoghi di interesse che meritano di Essere visitati. Il Duomo di Volterra che altro non è che la Cattedrale di Santa Maria Assunta ossia il luogo principale di culto per i cattolici, la cattedrale è decorata in stile classico ed ospita al suo interno l'opra più antica: "il gruppo scultoreo della Deposizione". Scopri come arrivare al duomo di Volterra, il percorso più breve per Volterra.
    Battistero a Volterra
    Battistero di San Giovanni
      Il Battistero di San Giovanni si trova nel centro storico di Volterra, proprio di fronte al Duomo, risale alla seconda metà dell '200, racchiude un altare sopra il quali si trova la tavola dell'Ascensione di Niccolò CercignaniIl palazzo dei Priori, situato ovviamente nella piazza dei priori è stato realizzato nel 1208 secondo la volontà del conte Ildebrando Pannocchieschi e concluso verso la metà del XIII secolo. All'interno di questo palazzo sono state girate le scene del famosissimo film che ha fatto impazzire milioni da giovani adolescenti: New Moon (saga di Twilight).
    New moon saga twilight
    New moon saga Twilight
    La Cinta Muraria di origine etrusca, è stata successivamente modificata (in epoca medioevale). Qui potrete fotografare la Porta all'Arco, che in passato faceva parte dell'antica cerchia muraria, la fortezza medicea ha un aspetto imponente, realizzata nel punto più alto del colle di Volterra, questa rocca è stata modificata e ricostruita dallo stesso Lorenzo il Magnifico nel 1475 (oggi divenuta prigione di massima sicurezza). Il teatro romano, di grande impatto visivo, è raggiungibile attraversando la porta Fiorentina costruito da una ricca famiglia di Volterra, è bstato riportato alla luce negli anni 50 grazie a importanti scavi archeologici. Cerca maggiori dettagli sulla storia di volterra su wikipedia.

    Musei di Volterra

    Museo Etrusco Guarnacci si trova in via Don Minzoni a Volterra, e contiene una delle più belle raccolte di arte etrusca. La Pinacoteca e Museo Civico situata nel palazzo Minucci-Solaini, in via dei Sarti n°1. tra le opere principali contenute in questo musei troviamo la Deposizione della Croce di Rosso Fiorentino, l'Annunciazione e la Vergine in trono e santi. Consigliamo da fare una visita anche al Museo diocesano d'arte sacra, al Palazzo Incontri-Viti ed all'Ecomuseo dell'Alabastro.

    Anfiteatro romano
    Anfiteatro Romano a Volterra

    Vacanze a Volterra: dove mangiare e dove dormire

    Sul sito ufficiale del comune di Volterra potrete trovare una raccolta di Ristoranti, Bar, Appartamenti, Residence, Camping, Ostelli, Alberghi, Affittacamere, Case per ferie ed Agriturismi. Oppure affidati alle recenzioni di Trivago per scegliere il migliore Hotel a Volterra.Qui potrai trovare le recenzioni ed i commenti sulla città di Volterra grazie al servizio di Tripadvisor sempre su tripadvisor trovera la raccolta delle case vacanza di Volterra .

    Visita Virtuale di Volterra

    Come di consueto forniremo ai nostri lettori alcuni collegamenti utili per avere un primo impatto sulla città di Volterra, un breve viaggio virtuale vi aiuterà a scoprire quali luoghi meritano veramente di essere visitati e quali possono attendere. Inizia adesso il tuo viaggio grazie al servzio di Google maps.Do you speak English, visit the English page of Wikipedia dedicated to Volterra in Tuscany.

    Continue Reading

  • <b>Bolgheri</b> è una frazione del comune di <b>Castagneto Carducci</b>, il principale itinerario da visitare è senza ombra di dubbio è il <b>Viale dei Cipressi</b> a cui è stata dedicata una famosissima poesia di Giosuè Carducci intitolata "Davanti San Guido":<br><div><a href="http://3.bp.blogspot.com/-LZre8vVFI7Y/UPKLbQjwhrI/AAAAAAAAAVI/NPeP2BqlVm0/s1600/viale-cipressi-bolgheri.jpg" imageanchor="1"><img border="0" src="http://3.bp.blogspot.com/-LZre8vVFI7Y/UPKLbQjwhrI/AAAAAAAAAVI/NPeP2BqlVm0/s1600/viale-cipressi-bolgheri.jpg"></a><i>I cipressi che a Bólgheri alti e schietti<br>Van da San Guido in duplice filar,<br>Quasi in corsa giganti giovinetti<br>Mi balzarono incontro e mi guardâr</i></div><div>Leggi la versione integrale della poesia qui: <a href="http://digilander.libero.it/interactivearchive/carducci_sanguido.htm" target="_blank">davanti a San Guido</a> oppure ascoltala su <a href="http://www.youtube.com/watch?v=uzSjrF-UmRw" target="_blank">youtube</a> .</div><div>Questo viale è una strada che si estende da ovest a est nel comune di Castagneto Carducci, nel cuore della <b>Maremma</b> livornese. Il viale (oggi asfaltato) è costituito da oltre 2000 cipressi ben tenuti. </div><h3>Il Castello di Bolgheri</h3><div>Un' altra importante attrazione da visitare è il <b>Castello di Bolgheri</b>, un imponente maniero che si innalza scenograficamente al termine del Viale dei Cipressi, il castello è di origine medioevale, dal XIII secolo è stato proprietà della famiglia <b>Della Gherardesca</b>.</div><div><a href="http://4.bp.blogspot.com/-LyU6A3ps8PQ/UPKRicg0XnI/AAAAAAAAAVY/5tMANj_Rj3s/s1600/castello-bolgheri.jpg" imageanchor="1"><img border="0" src="http://4.bp.blogspot.com/-LyU6A3ps8PQ/UPKRicg0XnI/AAAAAAAAAVY/5tMANj_Rj3s/s1600/castello-bolgheri.jpg"></a></div><div><br></div><div>Nell' XVIII sono state costruite importanti cantine, fino ad arrivare nel nel 1895 data in cui è stata modificata la facciata realizzando la torre merlata in corrispondenza dell'ingresso al paese di <b>Bolgheri</b>. Qui potrete trovare il sito ufficiale del <a href="http://www.castellodibolgheri.eu/" rel="nofollow" target="_blank">Castello di Bolgheri</a> . Se invece siete interessati alla storia di bolgheri vi rimando alla guida su <a href="http://it.wikipedia.org/wiki/Bolgheri" target="_blank">wikipedia</a>. Atrraverso il servizio googlemaps puoi scoprire le migliori <a href="https://maps.google.it/maps?daddr=Bolgheri,+57022+LI&hl=it&sll=43.233676,10.617014&sspn=0.008723,0.013797&oq=57022+Bolgheri+LI&gl=it&mra=ls&t=m&z=16" target="_blank">indicazioni tradali per arrivare a Bolgheri</a> .Oppure fare una visita virtuale di questo splendido paese: <a href="https://maps.google.it/maps?daddr=Bolgheri,+57022+LI&hl=it&ll=43.233916,10.616573&spn=0.008723,0.013797&sll=43.233676,10.617014&sspn=0.008723,0.013797&oq=57022+Bolgheri+LI&gl=it&mra=ls&t=m&layer=c&cbll=43.233916,10.616573&panoid=7ne9ufMRh53hb83nOWguzQ&cbp=12,84.21,,0,-13.72&z=16" target="_blank">Visita bolgheri</a>.</div><div><br></div><h3>Strutture turistiche ricettivi a Bolgheri </h3><div>Se siete interessati a <b>ristoranti a Bolgheri </b>vi indico le recenzioni che trovate su <a href="http://www.tripadvisor.it/Restaurants-g1095770-Bolgheri_Province_of_Livorno_Tuscany.html" target="_blank">tripadvisor</a> , per informazioni potete visitare il <a href="http://www.comune.castagneto-carducci.li.it/" target="_blank">sito ufficiale del comune di castagneto carducci</a>. Su <a href="http://www.homelidays.it/IT-Case-Vacanze/it_toscana_li-livorno_it/bolgheri_r3.asp" target="_blank">Homeliday</a>  o su <a href="http://www.tripadvisor.it/Hotels-g1095770-Bolgheri_Province_of_Livorno_Tuscany-Hotels.html" target="_blank">Tripadvisor hotel</a> potrete invece trovare <b>case vacanza </b>e <b>strutture ricettive</b>. Questo sito è invece dedicato ai <a href="http://www.wine-searcher.com/regions-bolgheri" target="_blank">vini di Bolgheri</a> .</div><div><br></div><div><br></div> 0

    Viale dei cipressi di Bolgheri a Castagneto Carducci

    Bolgheri è una frazione del comune di Castagneto Carducci, il principale itinerario da visitare è senza ombra di dubbio è il Viale dei Cipressi a cui è stata dedicata una famosissima poesia di Giosuè Carducci intitolata "Davanti San Guido":
    I cipressi che a Bólgheri alti e schietti
    Van da San Guido in duplice filar,
    Quasi in corsa giganti giovinetti
    Mi balzarono incontro e mi guardâr
    Leggi la versione integrale della poesia qui: davanti a San Guido oppure ascoltala su youtube .
    Questo viale è una strada che si estende da ovest a est nel comune di Castagneto Carducci, nel cuore della Maremma livornese. Il viale (oggi asfaltato) è costituito da oltre 2000 cipressi ben tenuti.

    Il Castello di Bolgheri

    Un' altra importante attrazione da visitare è il Castello di Bolgheri, un imponente maniero che si innalza scenograficamente al termine del Viale dei Cipressi, il castello è di origine medioevale, dal XIII secolo è stato proprietà della famiglia Della Gherardesca.

    Nell' XVIII sono state costruite importanti cantine, fino ad arrivare nel nel 1895 data in cui è stata modificata la facciata realizzando la torre merlata in corrispondenza dell'ingresso al paese di Bolgheri. Qui potrete trovare il sito ufficiale del Castello di Bolgheri . Se invece siete interessati alla storia di bolgheri vi rimando alla guida su wikipedia. Atrraverso il servizio googlemaps puoi scoprire le migliori indicazioni tradali per arrivare a Bolgheri .Oppure fare una visita virtuale di questo splendido paese: Visita bolgheri.

    Strutture turistiche ricettivi a Bolgheri

    Se siete interessati a ristoranti a Bolgheri vi indico le recenzioni che trovate su tripadvisor , per informazioni potete visitare il sito ufficiale del comune di castagneto carducci. Su Homeliday o su Tripadvisor hotel potrete invece trovare case vacanza e strutture ricettive. Questo sito è invece dedicato ai vini di Bolgheri .


    Continue Reading

  • <div>Il paese di San Gimignano chiamato anche "<b>il famoso borgo medievale dalle belle torri</b>" si trova nella provincia di Siena,  dichiarato potrimonio dell' umanità dall' UNESCO grazie alla sua caratteristica architettura medioevale del centro storico. </div><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://4.bp.blogspot.com/-vzTh3bYLWss/UOsuZIh-PkI/AAAAAAAAAT0/Ns219pu7Tps/s1600/san-gimignano.jpg" imageanchor="1"><img alt="Paese di San gimignano aerea" border="0" src="http://4.bp.blogspot.com/-vzTh3bYLWss/UOsuZIh-PkI/AAAAAAAAAT0/Ns219pu7Tps/s1600/san-gimignano.jpg" title="San Gimignano"></a></td></tr><tr><td>San Gimignano</td></tr></tbody></table><div><br>Le <b>Torri di San Gimignano</b> sono la "mascotte" del paese, in passato ne contava la bellezza di 72 ed era per questo soprannominata la <i>Manhattan del medioevo</i>. Oggi restano solo 16 torri, la più antica è sicuramente la <b>Torre Rognosa</b> mentre la torre più alta con i suoi 54 metri è la <b>Torre Grossa</b> cioè la torre del Podestà. </div><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://2.bp.blogspot.com/-Zc18sO4FEA8/UOsu7hQfmGI/AAAAAAAAAT8/CF6tj97J9mU/s1600/torri-san-gimignano.jpg" imageanchor="1"><img alt="Torri di Sangimignano" border="0" height="294" src="http://2.bp.blogspot.com/-Zc18sO4FEA8/UOsu7hQfmGI/AAAAAAAAAT8/CF6tj97J9mU/s320/torri-san-gimignano.jpg" title="Le torri a San gimignano" width="320"></a></td></tr><tr><td><u>Torri di San Gimignano</u></td></tr></tbody></table><div>L'altezza delle torri rappresentava appunto la potenza delle famiglie,  per cià venne indetto un regolamento e venne vietata la realizzazione di  torri superiori a 51 metri. Ecco un elenco delle principali <b>torri e campanili di San Gimignano</b>: <i>Campanile  della Collegiata, la Torri degli Ardinghelli, la Torre dei Becci, la  Torre Campatelli, la Torre Chigi, la Torre dei Cugnanesi e la Torre del  Diavolo</i>. <br><h3>Architetture religiose e civili da visitare</h3><br>Il <b>duomo di San Gimignano</b> è la chiesa collegiata, è stata terminata nel 1148 ed è considerata un prestigioso esempio di <b>romantico toscano</b>. Scopri con google maps la strada migliore. Segnaliamo ai visitatori anche la chiesa di sant' Agostino e la <b>Pieve di Santa Maria</b>. Per quanto riguarda le architetture civili abbiamo l'obbligo di mensionare la casa salvestrini, la <b>loggia</b> del comune ed il palazzo comunale ed il <b>palazzo vecchio del podestà</b>.<br><br><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://4.bp.blogspot.com/-9_iTwPOuUds/UOswkkuuvNI/AAAAAAAAAUM/DtOjoDx0bTg/s1600/museo-civico.jpg" imageanchor="1"><img alt="Musei sangimignano" border="0" height="213" src="http://4.bp.blogspot.com/-9_iTwPOuUds/UOswkkuuvNI/AAAAAAAAAUM/DtOjoDx0bTg/s320/museo-civico.jpg" title="Il Museo di San gimignano" width="320"></a></td></tr><tr align="center"><td>Museo Civico San Gimignano</td></tr></tbody></table><h3>Musei a San Gimignano</h3><br>Per quanto riguarda i musei, il più importante è il museo civico del palazzo comunale, uno dei più interessanti <b>monumenti di San Gimignano</b>, è stato <br>edificato fra il 1289 e il 1298 sui resti di un edificio preesistente. I successivi ampliamenti del Trecento e del Quattrocento definirono progressivamente lo spazio del cortile interno, in seguito affrescato con stemmi dei personaggi che avevano ricoperto cariche pubbliche nel contesto del Comune. L'edificio principale veniva utilizzato sia come dimora del Podestà, sia per le riunioni del consiglio pubblico. per orari prezzi e agevolazioni per gruppi vi rimando al <a href="http://www.sangimignano.com/it/arte-e-cultura/musei-civici/palazzo-comunale-pinacoteca.asp" target="_blank">sito di San Gimignano</a> .La sede "<b>storica</b>" dei <b>Musei Civici di San Gimignano</b> si trova appuntonei due piani superiori dell'edificio.<br><br><h3>Vacanze a San Gimignano - dove dormire e mangiare</h3><br>Per <b>Hotel, alberghi e case vacanze</b> vi rimando al sito di <a href="http://www.tripadvisor.it/Tourism-g187901-San_Gimignano_Tuscany-Vacations.html" target="_blank">tripadvisor</a> , qui invece la raccolta degli <a href="http://www.sangimignano.com/it/ospitalita/dove-dormire/agriturismi/" target="_blank">agriturismi di San Gimignano</a>  (ricordo che l'imposta per pernottamenti è di 1,5 euro a notte). Se invece quello che stai cercando è una tavola calda con prodotti tipici locali scopri l' elenco dei <a href="http://ristoranti.travelitalia.com/it/ristoranti-san_gimignano/" target="_blank">ristoranti di San Gimignano</a> .<br><br><h3>Viaggio in 3d a San Gimignano</h3><br>Se volete dare un'occhiata in modo più approfondito al <b>paese di San Gimignano</b>, vi forniamo alcuni siti web che offrono l'oppurtinità avere una visione più approfondita delle principali attrazioni "in 3d direttamente dal tuo pc", per vedere un esempio fai adesso un <a href="http://www.thinklab360.com/siena-virtual-tour/san-gimignano-360.html" target="_blank">Tour a San Gimignano</a> . Un opportunità simile è fornita anche da <a href="http://www.italyguides.it/us/italy/tuscany/san-gimignano/san-gimignano-italy.htm" target="_blank">italyguide</a>  . Forse il servizio più completo per una visita totale a <b>360 gradi di San Gimignano</b> è <a href="http://maps.google.it/maps?q=43.467632,11.043491&ll=43.466127,11.046066&spn=0.01548,0.042272&sll=43.467632,11.043491&sspn=0.016227,0.042272&oe=utf-8&client=firefox-a&hnear=San+Gimignano,+Siena,+Toscana&gl=it&t=m&z=15&layer=c&cbll=43.46714,11.043039&panoid=qP_L6yLrDILOr7nrnvkQ5A&cbp=12,0,,0,0" target="_blank">googlemaps</a> .</div> 0

    San Gimignano – il borgo medioevale delle belle torri

    Il paese di San Gimignano chiamato anche "il famoso borgo medievale dalle belle torri" si trova nella provincia di Siena,  dichiarato potrimonio dell' umanità dall' UNESCO grazie alla sua caratteristica architettura medioevale del centro storico.
    Paese di San gimignano aerea
    San Gimignano

    Le Torri di San Gimignano sono la "mascotte" del paese, in passato ne contava la bellezza di 72 ed era per questo soprannominata la Manhattan del medioevo. Oggi restano solo 16 torri, la più antica è sicuramente la Torre Rognosa mentre la torre più alta con i suoi 54 metri è la Torre Grossa cioè la torre del Podestà.
    Torri di Sangimignano
    Torri di San Gimignano
    L'altezza delle torri rappresentava appunto la potenza delle famiglie, per cià venne indetto un regolamento e venne vietata la realizzazione di torri superiori a 51 metri. Ecco un elenco delle principali torri e campanili di San Gimignano: Campanile della Collegiata, la Torri degli Ardinghelli, la Torre dei Becci, la Torre Campatelli, la Torre Chigi, la Torre dei Cugnanesi e la Torre del Diavolo.

    Architetture religiose e civili da visitare


    Il duomo di San Gimignano è la chiesa collegiata, è stata terminata nel 1148 ed è considerata un prestigioso esempio di romantico toscano. Scopri con google maps la strada migliore. Segnaliamo ai visitatori anche la chiesa di sant' Agostino e la Pieve di Santa Maria. Per quanto riguarda le architetture civili abbiamo l'obbligo di mensionare la casa salvestrini, la loggia del comune ed il palazzo comunale ed il palazzo vecchio del podestà.

    Musei sangimignano
    Museo Civico San Gimignano

    Musei a San Gimignano


    Per quanto riguarda i musei, il più importante è il museo civico del palazzo comunale, uno dei più interessanti monumenti di San Gimignano, è stato
    edificato fra il 1289 e il 1298 sui resti di un edificio preesistente. I successivi ampliamenti del Trecento e del Quattrocento definirono progressivamente lo spazio del cortile interno, in seguito affrescato con stemmi dei personaggi che avevano ricoperto cariche pubbliche nel contesto del Comune. L'edificio principale veniva utilizzato sia come dimora del Podestà, sia per le riunioni del consiglio pubblico. per orari prezzi e agevolazioni per gruppi vi rimando al sito di San Gimignano .La sede "storica" dei Musei Civici di San Gimignano si trova appuntonei due piani superiori dell'edificio.

    Vacanze a San Gimignano - dove dormire e mangiare


    Per Hotel, alberghi e case vacanze vi rimando al sito di tripadvisor , qui invece la raccolta degli agriturismi di San Gimignano  (ricordo che l'imposta per pernottamenti è di 1,5 euro a notte). Se invece quello che stai cercando è una tavola calda con prodotti tipici locali scopri l' elenco dei ristoranti di San Gimignano .

    Viaggio in 3d a San Gimignano


    Se volete dare un'occhiata in modo più approfondito al paese di San Gimignano, vi forniamo alcuni siti web che offrono l'oppurtinità avere una visione più approfondita delle principali attrazioni "in 3d direttamente dal tuo pc", per vedere un esempio fai adesso un Tour a San Gimignano . Un opportunità simile è fornita anche da italyguide  . Forse il servizio più completo per una visita totale a 360 gradi di San Gimignano è googlemaps .

    Continue Reading

  • Una città riconosciuta in tutto il mondo per il suo ampio patrimonio artistico ma anche lo stile medioevale con cui è stato realizzato mantenuto il <b>centro storico di Siena</b> il quale è stato dichiarato "patrimonio del'umanità" dall Unesco nel 1995.<br><table align="center" cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://4.bp.blogspot.com/-tJvnP2ZH4cQ/UOGWO3QylII/AAAAAAAAASI/c7mJDpgKg8s/s1600/duomo-siena.jpg" imageanchor="1"><img alt="duomo siena" border="0" height="427" src="http://4.bp.blogspot.com/-tJvnP2ZH4cQ/UOGWO3QylII/AAAAAAAAASI/c7mJDpgKg8s/s1600/duomo-siena.jpg" title="Il duomo di Siena" width="504"></a></td></tr><tr><td>Duomo con battistero e campanile</td></tr></tbody></table><br><h3>Arte e Monumenti a Siena ecco cosa visitare</h3><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://3.bp.blogspot.com/-lu2prDUC49s/UOGVSziaYOI/AAAAAAAAAR8/-pvKcNPU9XQ/s1600/palazzo-pubblico-torre-mangia.jpg" imageanchor="1"><img alt="torre mangia" border="0" src="http://3.bp.blogspot.com/-lu2prDUC49s/UOGVSziaYOI/AAAAAAAAAR8/-pvKcNPU9XQ/s1600/palazzo-pubblico-torre-mangia.jpg" title="Palazzo pubblico"></a></td></tr><tr><td>Torre del Mangia</td></tr></tbody></table><div>Senza ombra di dubbio il luogo più famoso di Siena è la <b>Piazza del Campo</b> a forma di conchiglia e circondata da palazzi meoevali di grande prestigio che a loro volta  incorniciano il <b>Palazzo Pubblico</b> e la <b>Torre del Mangia</b>: all'interno è ospitato il Museo civico di Siena. Qui disponibili i dettagli con prezzi ed orari di apertura al Plubblico: <a href="http://it.siena.waf.it/museo_dett/28-musei-civici/8074-museo-civico-di-siena.html" target="_blank">visita il museo civico</a>. <i>Prestare particolare attenzione all'<b>orario di apertura</b> dei musei che generalmente chiudono dalle ore 17:00 alle ore 18:00.</i></div><h3>Il Duomo <i><br></i></h3><div><div>Il <b>Duomo di Siena</b> è uno dei più importanti esempi di stile gotico che abbiamo in Italia, l'unione del Duomo al Battistero e campanile rende questa un opera straordinaria visitabile tutti i giorni tranne la domenica mattina. Il "Museo dell'Opera del Duomo di Siena" è stato costruito nel 1870 e si trova a fianco della Cattedrale, la galleria raccoglie opere provenienti dal Duomo (<i> Maestà del Duomo di Siena , la Natività della Vergine</i> e la<i> Madonna di Crevole</i>). Scopri le <a href="https://maps.google.it/maps?ie=utf-8&gl=it&daddr=Piazza+del+Duomo,+53100+Siena&panel=1&f=d&fb=1&dirflg=d&geocode=0,43.317308,11.328602&cid=0,0,5907906346753187397&hq=duomo+siena&ei=qp_hUJvsPOX_4QTiqYHQCA&ved=0CL4BEPUX" target="_blank">indicazioni stradali per visitare il duomo</a>. </div></div><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://4.bp.blogspot.com/-rotctu6LskU/UOGdcwGmAbI/AAAAAAAAASc/qFzRRirL3Z8/s1600/duccio-maesta-siena.jpg" imageanchor="1"><img alt="Opera del Duccio" border="0" height="293" src="http://4.bp.blogspot.com/-rotctu6LskU/UOGdcwGmAbI/AAAAAAAAASc/qFzRRirL3Z8/s320/duccio-maesta-siena.jpg" title="Duccio maestà Siena" width="292"></a></td></tr><tr><td>Maestà del Duomo di Siena</td></tr></tbody></table><br>Meno conosciuto ma molto interessante è lo <b>Spedale di Santa Maria della Scala</b>, si tratta di un antichiessimo ospedale fondato nell'898 , questa struttura oltre ad ospitare stupende stranze affrescate e cantine, contiene anche il <b>Museo Archeologico nazionale di Siena</b>. Tra i palazzi più importanti vi segnalo <i>Palazzo Piccolomini, il Palazzo Chigi Saracini ed il Palazzo Tolomei</i> . Per quanto riguarda le chiese, vi suggerisco una visita alla <b>basilica di San Francesco</b>,  tra le più importanti chiese di Siena, realizzata nel '300 in stile romanico ed ingrandita e trasformata nei secoli successivi in un immensa struttura gotica, la <b>Chiesa di San Domenico</b> costruita anch'essa nel '300 e situata nella via della Sapienza, importante anche il suo contenuto: la  testa-reliquia di Santa Caterina da Siena.  Fai adesso un <a href="https://maps.google.it/maps?q=siena+google+map&hl=it&ll=43.303945,11.35128&spn=0.139413,0.220757&client=firefox-a&hnear=Siena,+Toscana&gl=it&t=m&z=12&layer=c&cbll=43.318296,11.330983&panoid=iuTjKK4-JDdi3u4IQeLMeA&cbp=12,105.12,,0,-6.44" target="_blank">Viaggio virtuale dentro la città di Siena</a>.<br><h3>Il palio di Siena </h3><div><table align="center" cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://3.bp.blogspot.com/-8t0uI4R8euM/UOGj5-gxqkI/AAAAAAAAASs/o-YLjr20COE/s1600/palio-siena.jpg" imageanchor="1"><img alt="Manifestazione Palio Siena" border="0" height="293" src="http://3.bp.blogspot.com/-8t0uI4R8euM/UOGj5-gxqkI/AAAAAAAAASs/o-YLjr20COE/s1600/palio-siena.jpg" title="Il palio di Siena" width="483"></a></td></tr><tr><td>Il Palio a Siena dal 1644</td></tr></tbody></table><br>Anche se con qualche polemica da parte degli animalisti, la competizione del <a href="http://it.wikipedia.org/wiki/Palio_di_Siena" target="_blank">palio di siena</a> . Per i senesi il <b>Palio</b> non è una manifestazione riesumata ed organizzata a scopo turistico: è la <b>vita del popolo di Siena</b> nel tempo e nei diversi suoi aspetti e sentimenti fin dal 1644, anno in cui venne corso<b> il primo palio</b> con i cavalli. Per i dettagli sulla storia, sui filmati, orari e sul mondo che gira intorno a questa competizione pote visitare <a href="http://ilpalio.org/">ilpalio.org</a> . Tutte le notizie aggiornate in tempo reale sul palio di Siena direttamente dal <a href="http://palio.comune.siena.it/listanews.asp?t=0" target="_blank">sito ufficiale del palio</a>. </div><h3>Siti Utili di Siena </h3><div>Tra i siti utili non può mancare il <a href="http://www.comune.siena.it/Il-Turista/Turismo" target="_blank">sito ufficiale del comune di siena </a>, la fondazione <a href="http://www.museisenesi.org/Home.aspx" target="_blank">musei senesi </a>con una raccolta di informazioni su tutti i 46 musei di Siena . Per le <b>recenzioni su Siena</b>, <b>alberghi</b>, hotel, case vacanza e ristoranti vi rimando al sito <a href="http://www.tripadvisor.it/Tourism-g187902-Siena_Tuscany-Vacations.html" target="_blank">tripadvisor</a>.</div> 0

    Vivere l’arte a Siena dal Duomo al Palio in piazza del Campo

    Una città riconosciuta in tutto il mondo per il suo ampio patrimonio artistico ma anche lo stile medioevale con cui è stato realizzato mantenuto il centro storico di Siena il quale è stato dichiarato "patrimonio del'umanità" dall Unesco nel 1995.
    duomo siena
    Duomo con battistero e campanile

    Arte e Monumenti a Siena ecco cosa visitare

    torre mangia
    Torre del Mangia
    Senza ombra di dubbio il luogo più famoso di Siena è la Piazza del Campo a forma di conchiglia e circondata da palazzi meoevali di grande prestigio che a loro volta  incorniciano il Palazzo Pubblico e la Torre del Mangia: all'interno è ospitato il Museo civico di Siena. Qui disponibili i dettagli con prezzi ed orari di apertura al Plubblico: visita il museo civico. Prestare particolare attenzione all'orario di apertura dei musei che generalmente chiudono dalle ore 17:00 alle ore 18:00.

    Il Duomo

    Il Duomo di Siena è uno dei più importanti esempi di stile gotico che abbiamo in Italia, l'unione del Duomo al Battistero e campanile rende questa un opera straordinaria visitabile tutti i giorni tranne la domenica mattina. Il "Museo dell'Opera del Duomo di Siena" è stato costruito nel 1870 e si trova a fianco della Cattedrale, la galleria raccoglie opere provenienti dal Duomo ( Maestà del Duomo di Siena , la Natività della Vergine e la Madonna di Crevole). Scopri le indicazioni stradali per visitare il duomo.
    Opera del Duccio
    Maestà del Duomo di Siena

    Meno conosciuto ma molto interessante è lo Spedale di Santa Maria della Scala, si tratta di un antichiessimo ospedale fondato nell'898 , questa struttura oltre ad ospitare stupende stranze affrescate e cantine, contiene anche il Museo Archeologico nazionale di Siena. Tra i palazzi più importanti vi segnalo Palazzo Piccolomini, il Palazzo Chigi Saracini ed il Palazzo Tolomei . Per quanto riguarda le chiese, vi suggerisco una visita alla basilica di San Francesco,  tra le più importanti chiese di Siena, realizzata nel '300 in stile romanico ed ingrandita e trasformata nei secoli successivi in un immensa struttura gotica, la Chiesa di San Domenico costruita anch'essa nel '300 e situata nella via della Sapienza, importante anche il suo contenuto: la  testa-reliquia di Santa Caterina da Siena.  Fai adesso un Viaggio virtuale dentro la città di Siena.

    Il palio di Siena

    Manifestazione Palio Siena
    Il Palio a Siena dal 1644

    Anche se con qualche polemica da parte degli animalisti, la competizione del palio di siena . Per i senesi il Palio non è una manifestazione riesumata ed organizzata a scopo turistico: è la vita del popolo di Siena nel tempo e nei diversi suoi aspetti e sentimenti fin dal 1644, anno in cui venne corso il primo palio con i cavalli. Per i dettagli sulla storia, sui filmati, orari e sul mondo che gira intorno a questa competizione pote visitare ilpalio.org . Tutte le notizie aggiornate in tempo reale sul palio di Siena direttamente dal sito ufficiale del palio.

    Siti Utili di Siena

    Tra i siti utili non può mancare il sito ufficiale del comune di siena , la fondazione musei senesi con una raccolta di informazioni su tutti i 46 musei di Siena . Per le recenzioni su Siena, alberghi, hotel, case vacanza e ristoranti vi rimando al sito tripadvisor.

    Continue Reading

  • <a href="http://4.bp.blogspot.com/-BuEF3W2uMxY/UN2BCTuQ5sI/AAAAAAAAAQ8/ANEvSqC9HW0/s1600/torre-di-pisa.jpg" imageanchor="1"><img alt="la torre pendente di pisa" border="0" height="642" src="http://4.bp.blogspot.com/-BuEF3W2uMxY/UN2BCTuQ5sI/AAAAAAAAAQ8/ANEvSqC9HW0/s1600/torre-di-pisa.jpg" title="Torre di Pisa" width="266"></a>Senza ombra di dubbio il simbolo della Citta di Pisa è la famosa <b>Torre Pendente</b> , cioè il campanile della Cattedrale di Santa Maria Assunta sitato nella <b>Piazza del Duomo</b>. Il fascino di questa torre è proprio la sua inclinazione rispetto all'asse verticale di 4°. <i>"La torre che pende che pende e che mai non cadrà</i>",  con la sua notevole altezza di 56 metri ed il suo peso di 14.453 tonnellate la torre resta in equilibrio perché la verticale che passa per il suo baricentro cade all'interno della base di appoggio. Sopri le oltre 1500 recensioni sulla "torre di pisa" sul sito <a href="http://www.tripadvisor.it/ShowUserReviews-g187899-d195452-r133608155-Leaning_Tower_of_Pisa_La_Torre_di_Pisa-Pisa_Province_of_Pisa_Tuscany.html" target="_blank">tripadvisor</a>. Oggi questo "magico monumento" è in lista per entrare tra le sette meraviglie del mondo moderno. Puoi approfondire la <a href="http://it.wikipedia.org/wiki/Torre_pendente_di_Pisa" target="_blank">Storia della Torre di wikipedia</a>.<br><h3>Visitare la Torre di Pisa  </h3>La visita alla Torre Pendente impone al visitatore un notevole impegno fisico, che dovrà essere soggettivamente valutato, tenendo conto che la scala elicoidale interna alla torre, di ridottissime dimensioni, è composta da circa 300 gradini. Ovviamente sconsigliata per chi soffre di vertigini, è però consentito introdurre ed utilizzare macchine fotografiche e videocamere. Ecco quando si può <b>visitare la torre</b>:<br><br><h3>Orari per visitare la torre di Pisa, la Cattedrale, il Camposanto e il Battistero</h3><div>Da dicembre e Gennaio:<br>Torre: Pendente Ordinario 10.00 - 17.00<br>Cattedrale: Ordinario 10.00 - 12.45 / 14.00 - 17.00.                      Camposanto: Ordinario 10.00 - 17.00<br>Biglietterie: Ordinario 9.30 - 17.00</div><div>Da Novembre a Febbraio:<br>Torre Pendente: Ordinario 9.40 - 17.40                 <br>Cattedrale: Ordinario 10.00 - 12.45 / 14.00 - 17.00<br>Camposanto: Ordinario 10.00 - 17.00     <br>Biglietterie: Ordinario 9.15 - 17.45</div><div>Marzo:<br>Torre Pendente: Ordinario  9.00 - 18.00           <br>Cattedrale: Ordinario 10.00 - 18.00               <br>Camposanto: Ordinario  9.00 - 18.00<br>Biglietterie: Ordinario 8.30 - 18.00</div><div>Da Aprile a Settembre:<br>Torre Pendente: Ordinario  8.30 - 20.00<br>Straordinario dal mese di giugno al mese di agosto  8.30 - 22.00<br>Cattedrale: Ordinario 10.00 - 20.00         <br>Camposanto: Ordinario 8.00 - 20.00<br>Straordinario dal mese di giugno al mese di agosto  8.00 - 22.00 <br>Battistero: Ordinario 8.00 - 20.00  <br>Biglietterie: Ordinario  8.00 - 20.00<br>Straordinario dal mese di giugno al mese di agosto  8.00 - 22.00 </div><div>Ottobre:</div><div>Torre Pendente: Ordinario  9.00 - 19.00          <br>Cattedrale: Ordinario 10.00 - 19.00          <br>Camposanto: Ordinario   9.00 - 19.00<br>Biglietterie: Ordinario 8.30 - 19.00</div><div>L'ingresso è consentito fino a 30 minuti prima dell'orario di chiusura. </div><div>Le tariffe sono disponibili sul <a href="http://www.opapisa.it/it/organizza-la-tua-visita/informazioni-pratiche/tariffe.html" target="_blank">sito ufficiale dell'opera Primaziale di Pisa</a>.</div><h3>LA PIAZZA DEI MIRACOLI</h3><div> La <b>piazza del Duomo</b> è il centro artistico e turistico più importante di Pisa. Inserita nel 1987 tra i Patrimoni dell'Umanità dall'UNESCO , questa piazza che contiene appunto la <b>Cattedrale</b>, il <b>Battistero</b>, il <b>Campo Santo</b>, e il <b>Campanile</b> (o Torre di Pisa), grazie a queste straordinarie opere d'arte è state battezzata <b>Piazza dei Miracoli</b>. Questo era il centro della vita religiosa cittadina, i cui monumenti erano appunto detti: "Miracoli".</div><div><a href="http://3.bp.blogspot.com/-jRqHVAqn6XA/UN2ZoYuM1KI/AAAAAAAAARc/FD3cnTX4ZjU/s1600/piazza-dei-miracoli-pisa.jpg" imageanchor="1"><img alt="La Piazza dei miracoli di Pisa" border="0" height="238" src="http://3.bp.blogspot.com/-jRqHVAqn6XA/UN2ZoYuM1KI/AAAAAAAAARc/FD3cnTX4ZjU/s1600/piazza-dei-miracoli-pisa.jpg" title="Piazza dei Miracoli a Pisa" width="508"></a></div><div>Pianifica un viaggio a Pisa scopri il percorso più breve per arrivare nella <a href="https://maps.google.it/maps?ie=utf-8&gl=it&daddr=Piazza+dei+Miracoli,+56010+Pisa&panel=1&f=d&fb=1&dirflg=d&geocode=0,43.722984,10.396580&cid=0,0,14752890713776956007&hq=piazza+dei+miracoli&hnear=piazza+dei+miracoli&ei=1ZndULDVO8Or4ATV_oD4Bw&ved=0CL4BEPUX" target="_blank">Piazza dei Miracoli</a> .<br><br><h3>Pisa 2.0 è online</h3><div>Tra i molteplici servizi offerti dalla rete, oggi è possibile attraverso alcuni siti web fare un <b>viaggio virtuale in 3D</b> per la principali attrazioni di <b>Pisa</b> . Un esempio è questo il grazioso sito Italyguide dov'è possibile selezionare e visionare i principali monumenti di pisa, scopri <a href="http://www.italyguides.it/it/pisa/pisa.htm" target="_blank">Pisa in 3d</a>. Qui invece un'altro sito per visitare Tutta la <a href="http://www.hvweb.net/it/foto360/toscana/pisa/torre-di-pisa/flash/" target="_blank">Piazza dei miracoli in 3D</a> con altissima risoluzione. Ovviamente anche il famoso <a href="https://maps.google.com/maps/ms?ie=UTF8&t=h&oe=UTF8&msa=0&msid=117049671132311332351.0004767483d01ecd4cea3" target="_blank">google Maps</a> tramite <i>google street view</i> e grazie alle foto fornite da <a href="https://ssl.panoramio.com/photo/82900971" target="_blank">Panoramio</a> offre un servizio di alto livello per una <b>visita a 360° di Pisa</b>. Questa dev'essere solo un primo passo, poichè <b>visitare Pisa</b> dal vivo è sicuramente un esperienza unica.<br><br><div><a href="http://2.bp.blogspot.com/-VviLXWxbF_o/UN2iUTxo4dI/AAAAAAAAARs/B-MoCLIQrNM/s1600/pisa-3d.jpg" imageanchor="1"><img alt="viaggio virtuale dentro la città di Pisa" border="0" height="333" src="http://2.bp.blogspot.com/-VviLXWxbF_o/UN2iUTxo4dI/AAAAAAAAARs/B-MoCLIQrNM/s1600/pisa-3d.jpg" title="PISA in 3D" width="506"></a></div><br><h3>Il Turismo a Pisa</h3><div>Tra i siti utili su cuoi potrete fare affidamento qualora decidiate di visitare la città di Pisa, vi segnaliamo il <a href="http://www.comune.pisa.it/it/home" target="_blank">sito ufficiale del Comune di Pisa</a> dove troverete l'aggiornamento degli eventi eculturali, musicale ed artistici, come non segnalare il portale ufficiale del <a href="http://www.turismo.pisa.it/it/" target="_blank">turismo di Pisa</a> con la raccolta degli <b>itinerari turistici</b> ed una raccolta di hotel, agriturismi e ristoranti. Una raccolta degli <b>Hotel di Pisa</b> con annesse recenzioni sono disponibili su <a href="http://www.trivago.it/region.php?searchtype=1&path=45888&pagetype=hotels&hotel_room_type=7&sem_hdl=44&do_available_search=true&cip=3912099014588811&order_by=relevance&viewtype=0#price_region:%22request_ident=&url_hash=0dd8fa1c64e854fc8ae5532ed6bd7ad6&path=45888&date_range::from=1357426800&date_range::to=1357513200&room_type=7&offset=0&do_available_search=true&include_all=0&order_by=relevance%20desc&view_type=0&geo_use_distance=0&category_range=0,1,2,3,4,5&category_search_condition=0&limit=25&geo_code::longitude=10.401971&geo_code::latitude=43.718098&overall_liking=0,1,2,3,4&sem_headline=44%22" target="_blank">Trivago</a>, <a href="http://www.tripadvisor.it/Hotels-g187899-Pisa_Province_of_Pisa_Tuscany-Hotels.html" target="_blank">Tripadvisor</a> e <a href="http://www.booking.com/city/it/pisa.it.html?aid=303945;label=pisa-DePWQtChbzU6tX60dtBByQS17826503125:pl:ta:p1:p2:ac:ap1t1:neg;ws=&gclid=CKqQ9tebvbQCFUON3godiUsACQ" target="_blank">Booking</a> . Una novità per le <b>strutture turistiche nella provincia di Pisa</b> sono sicuramente l'introduzione delle recenzioni per le <b>case vacanza</b> e le <a href="http://www.agriturismocentopino.it/villa-in-toscana-con-piscina" target="_blank">ville con piscina</a> . Per risparmiare i visitatori possono scegliere di prenotare un albergo in qualche borgo medioevale al di fuori della Città di Pisa.</div></div></div>Partner <a href="http://www.agriturismi-toscana.com/" target="_blank"><img alt="Agriturismi Toscana.com - La Guida dei Migliori Agriturismi in Toscana" border="0" src="http://www.agriturismi-toscana.com/agriturismi_toscana.jpg"> La Guida dei Migliori Agriturismi in Toscana</a> 0

    Viaggio nella città di Pisa: la Torre Pendente come simbolo di arte e cultura

    la torre pendente di pisaSenza ombra di dubbio il simbolo della Citta di Pisa è la famosa Torre Pendente , cioè il campanile della Cattedrale di Santa Maria Assunta sitato nella Piazza del Duomo. Il fascino di questa torre è proprio la sua inclinazione rispetto all'asse verticale di 4°. "La torre che pende che pende e che mai non cadrà",  con la sua notevole altezza di 56 metri ed il suo peso di 14.453 tonnellate la torre resta in equilibrio perché la verticale che passa per il suo baricentro cade all'interno della base di appoggio. Sopri le oltre 1500 recensioni sulla "torre di pisa" sul sito tripadvisor. Oggi questo "magico monumento" è in lista per entrare tra le sette meraviglie del mondo moderno. Puoi approfondire la Storia della Torre di wikipedia.

    Visitare la Torre di Pisa 

    La visita alla Torre Pendente impone al visitatore un notevole impegno fisico, che dovrà essere soggettivamente valutato, tenendo conto che la scala elicoidale interna alla torre, di ridottissime dimensioni, è composta da circa 300 gradini. Ovviamente sconsigliata per chi soffre di vertigini, è però consentito introdurre ed utilizzare macchine fotografiche e videocamere. Ecco quando si può visitare la torre:

    Orari per visitare la torre di Pisa, la Cattedrale, il Camposanto e il Battistero

    Da dicembre e Gennaio:
    Torre: Pendente Ordinario 10.00 - 17.00
    Cattedrale: Ordinario 10.00 - 12.45 / 14.00 - 17.00.                      Camposanto: Ordinario 10.00 - 17.00
    Biglietterie: Ordinario 9.30 - 17.00
    Da Novembre a Febbraio:
    Torre Pendente: Ordinario 9.40 - 17.40                
    Cattedrale: Ordinario 10.00 - 12.45 / 14.00 - 17.00
    Camposanto: Ordinario 10.00 - 17.00    
    Biglietterie: Ordinario 9.15 - 17.45
    Marzo:
    Torre Pendente: Ordinario  9.00 - 18.00          
    Cattedrale: Ordinario 10.00 - 18.00              
    Camposanto: Ordinario  9.00 - 18.00
    Biglietterie: Ordinario 8.30 - 18.00
    Da Aprile a Settembre:
    Torre Pendente: Ordinario  8.30 - 20.00
    Straordinario dal mese di giugno al mese di agosto  8.30 - 22.00
    Cattedrale: Ordinario 10.00 - 20.00        
    Camposanto: Ordinario 8.00 - 20.00
    Straordinario dal mese di giugno al mese di agosto  8.00 - 22.00
    Battistero: Ordinario 8.00 - 20.00 
    Biglietterie: Ordinario  8.00 - 20.00
    Straordinario dal mese di giugno al mese di agosto  8.00 - 22.00 
    Ottobre:
    Torre Pendente: Ordinario  9.00 - 19.00         
    Cattedrale: Ordinario 10.00 - 19.00         
    Camposanto: Ordinario   9.00 - 19.00
    Biglietterie: Ordinario 8.30 - 19.00
    L'ingresso è consentito fino a 30 minuti prima dell'orario di chiusura.
    Le tariffe sono disponibili sul sito ufficiale dell'opera Primaziale di Pisa.

    LA PIAZZA DEI MIRACOLI

     La piazza del Duomo è il centro artistico e turistico più importante di Pisa. Inserita nel 1987 tra i Patrimoni dell'Umanità dall'UNESCO , questa piazza che contiene appunto la Cattedrale, il Battistero, il Campo Santo, e il Campanile (o Torre di Pisa), grazie a queste straordinarie opere d'arte è state battezzata Piazza dei Miracoli. Questo era il centro della vita religiosa cittadina, i cui monumenti erano appunto detti: "Miracoli".
    La Piazza dei miracoli di Pisa
    Pianifica un viaggio a Pisa scopri il percorso più breve per arrivare nella Piazza dei Miracoli .

    Pisa 2.0 è online

    Tra i molteplici servizi offerti dalla rete, oggi è possibile attraverso alcuni siti web fare un viaggio virtuale in 3D per la principali attrazioni di Pisa . Un esempio è questo il grazioso sito Italyguide dov'è possibile selezionare e visionare i principali monumenti di pisa, scopri Pisa in 3d. Qui invece un'altro sito per visitare Tutta la Piazza dei miracoli in 3D con altissima risoluzione. Ovviamente anche il famoso google Maps tramite google street view e grazie alle foto fornite da Panoramio offre un servizio di alto livello per una visita a 360° di Pisa. Questa dev'essere solo un primo passo, poichè visitare Pisa dal vivo è sicuramente un esperienza unica.

    viaggio virtuale dentro la città di Pisa

    Il Turismo a Pisa

    Tra i siti utili su cuoi potrete fare affidamento qualora decidiate di visitare la città di Pisa, vi segnaliamo il sito ufficiale del Comune di Pisa dove troverete l'aggiornamento degli eventi eculturali, musicale ed artistici, come non segnalare il portale ufficiale del turismo di Pisa con la raccolta degli itinerari turistici ed una raccolta di hotel, agriturismi e ristoranti. Una raccolta degli Hotel di Pisa con annesse recenzioni sono disponibili su Trivago, Tripadvisor e Booking . Una novità per le strutture turistiche nella provincia di Pisa sono sicuramente l'introduzione delle recenzioni per le case vacanza e le ville con piscina . Per risparmiare i visitatori possono scegliere di prenotare un albergo in qualche borgo medioevale al di fuori della Città di Pisa.
    Partner Agriturismi Toscana.com - La Guida dei Migliori Agriturismi in Toscana La Guida dei Migliori Agriturismi in Toscana

    Continue Reading

  • La <b>città di Firenze</b> è sicuramente la più importante della <b>Toscana</b> dal punto di vista artistico-culturale e la terza città in Italia. Firenze, patrimonio dell' UNESCO, è il luogo d'origine del Rinascimento e viene visitata ogni anno da milioni di turisti. <br><h3>Cosa Visitare</h3><div>Il mondo intero invidia in particolare il <b>Ponte Vecchio</b>, Il <b>Palazzo Pitti</b>, la <b>Galleria degli Uffizi </b>ma a tutti i turisti che hanno deciso di "passare" per Firenze consigliamo di non perdersi lo splendido <b>Giardino di Boboli</b>. Tra le principali attrazioni da non tralasciare abbiamo sicuramente il Duomo, la Santa Croce, la Piazza della Signoria ed il Palazzo Pitti.</div><h3>Il Ponte Vecchio</h3><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://4.bp.blogspot.com/-Z8hwn4EBMB8/UNxhdZlSzqI/AAAAAAAAAOg/uSobVt8_Is8/s1600/ponte_vecchio.jpg" imageanchor="1"><img alt="Immagine del ponte vecchio di Firenze" border="0" height="295" src="http://4.bp.blogspot.com/-Z8hwn4EBMB8/UNxhdZlSzqI/AAAAAAAAAOg/uSobVt8_Is8/s1600/ponte_vecchio.jpg" title="Ponte vecchio" width="561"></a></td></tr><tr><td>Ponte Vecchio - Firenze</td></tr></tbody></table><div><br></div><div>Il <b>Ponte vecchio </b>si trova sull'arno è uno dei simboli della città di Firenze. Il ponte, come lo si vede attualmente, fu costruto nel 1345 dopo che una violenta alluvione aveva distrutto il precedente. Il ponte Vecchio è composto da tre ampi valichi ad arco ribassato, durante la Seconda Guerra Mondiale le truppe tedesche distrussero tutti i ponti di Firenze, eccetto questo. Puoi approfondire l'agomento <a href="http://it.wikipedia.org/wiki/Ponte_Vecchio" target="_blank">ponte vecchio su wikipedia</a>. Scopri le indicazioni stradali per <a href="https://maps.google.it/maps?ie=utf-8&gl=it&daddr=Lungarno+degli+Archibusieri,+8R,+50122+Firenze&panel=1&f=d&fb=1&dirflg=d&geocode=0,43.768229,11.254293&cid=0,0,16961237890598135186&hq=ponte+vecchio&hnear=ponte+vecchio&ei=bmLcUJqwGqr04QS7pYGoDQ&ved=0CK4BEPUX" target="_blank">raggiungere il ponte vecchio</a>.<br><h3><b>Il palazzo Pitti</b> </h3><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://2.bp.blogspot.com/-LjTlqDZsNHw/UNxjf_3rlOI/AAAAAAAAAO4/-5enL4zGK_U/s1600/palazzo-pitti-firenze.jpg" imageanchor="1"><img alt="La foto del Palazzo Pitti di Firenze" border="0" height="288" src="http://2.bp.blogspot.com/-LjTlqDZsNHw/UNxjf_3rlOI/AAAAAAAAAO4/-5enL4zGK_U/s1600/palazzo-pitti-firenze.jpg" title="Palazzo Pitti" width="554"></a></td></tr><tr><td>Palazzo Pitti - Firenze</td></tr></tbody></table><div><br></div><div>Il Palazzo Pitti è la reggia del <b>Granducato di Toscana</b>, già abitata dai <b>Medici</b>, dai Lorena e dei Savoia. Si trova in piazza Pitti al numero civico 1, nella zona di Oltrarno. Scopri le mostre in corso sul sito ufficiale del <b>comune di Firenze</b> dedicato al <a href="http://www.polomuseale.firenze.it/musei/?m=palazzopitti" target="_blank">Palazzo Pitti</a>.  Qui puoi approfondore invece la <a href="http://it.wikipedia.org/wiki/Palazzo_Pitti" target="_blank">storia di questo prestigioso palazzo</a>. Scopri i <a href="http://www.uffizi.firenze.it/en/musei/pitti.php?m=palazzopitti" target="_blank">musei di Palazzo Pitti sul sito degli uffizi</a>. Affidati a google maps per calcosare il miglior percorso per <a href="https://maps.google.it/maps?ie=utf-8&gl=it&daddr=Piazza+dei+Pitti,+Firenze&panel=1&f=d&fb=1&dirflg=d&geocode=0,43.765182,11.250273&cid=0,0,6688070730144370730&hq=palazzo+pitti&hnear=palazzo+pitti&ei=umPcUKv4PKX44QSxkYGgBw&ved=0CLkBEPUX" target="_blank">raggiungere il palazzo pitti</a>.</div><h3><b>Galleria degli Uffizi</b> </h3><div><table cellpadding="0" cellspacing="0"><tbody><tr><td><a href="http://1.bp.blogspot.com/-b9svXzzKYvA/UNxnwD7WmVI/AAAAAAAAAPI/TLlZuQ-cgn0/s1600/palazzo-signoria-galleria-uffizi.jpg" imageanchor="1"><img alt="Museo Galleria uffizi di Firenze" border="0" height="360" src="http://1.bp.blogspot.com/-b9svXzzKYvA/UNxnwD7WmVI/AAAAAAAAAPI/TLlZuQ-cgn0/s1600/palazzo-signoria-galleria-uffizi.jpg" title="Galleria Uffizi" width="551"></a></td></tr><tr><td>Palazzo Signoria - Galleria Uffizi - Firenze</td></tr></tbody></table><br>La <b>Galleria degli Uffizi</b> è uno dei musei dei più conosciuti e rilevanti al mondo. L'edificio ospita una straordinaria raccolta di opere d'arte inestimabili, derivanti, come nucleo fondamentale, dalle collezioni dei Medici, arricchite nei secoli da lasciti, scambi e donazioni, tra cui spicca un fondamentale gruppo di opere religiose derivate dalle soppressioni di monasteri e conventi tra il XVIII e il XIX secolo (<a href="http://it.wikipedia.org/wiki/Galleria_degli_Uffizi" target="_blank">Fonte Wikipedia</a>). Da qui è possibile prenotare i <a href="http://www.polomuseale.firenze.it/musei/?m=uffizi" target="_blank">biglietti per la galleria degli uffizi</a>. Visita il nuovo <a href="http://www.nuoviuffizi.it/" target="_blank">sito ufficiale della galleria degli uffizi</a> .</div><div><br>Il parare dei visitatori è importante, scopri le recenzioni fatte dai visitatori di <a href="http://www.tripadvisor.it/Tourism-g187895-Florence_Tuscany-Vacations.html" target="_blank">tripadvisor sulla città di Firenze </a>o scopri le <a href="http://www.tripadvisor.it/Hotels-g187895-Florence_Tuscany-Hotels.html" target="_blank">recenzioni sugli hotel di Firenze</a> . Per dettagli puoi richiedere informazioni anche direttamente attraverso il <a href="http://www.comune.fi.it/home.htm" target="_blank">sito ufficiale del comune di Firenze</a> tenuto costantentemente aggiornato grazie all'interessamento del Sindaco di Firenze Matteo Renzi.<br><h3>Come parla il Mondo di Firenze</h3><div>Ecco quello che hanno scritto i giornali internazionali di Firenze, qui puoi trovare un articolo della CNN intitolato:"<a href="http://edition.cnn.com/2011/11/04/travel/florence-cultural-guide/index.html" target="_blank">Finding Leonardo da Vinci's Florence</a> ".Oppure la BBC: "<a href="http://www.bbc.co.uk/schools/primaryhistory/famouspeople/florence_nightingale/" target="_blank">Why is Florence Nightingale famous?</a>". Oppure una simpatica guida di Firenze direttamente dal Nytimes: "<a href="http://travel.nytimes.com/travel/guides/europe/italy/tuscany-and-umbria/florence/overview.html" target="_blank">Florence Travel Guide</a>".</div></div></div> 0

    Un viaggio a Firenze – scopri cosa visitare a firenze

    La città di Firenze è sicuramente la più importante della Toscana dal punto di vista artistico-culturale e la terza città in Italia. Firenze, patrimonio dell' UNESCO, è il luogo d'origine del Rinascimento e viene visitata ogni anno da milioni di turisti.

    Cosa Visitare

    Il mondo intero invidia in particolare il Ponte Vecchio, Il Palazzo Pitti, la Galleria degli Uffizi ma a tutti i turisti che hanno deciso di "passare" per Firenze consigliamo di non perdersi lo splendido Giardino di Boboli. Tra le principali attrazioni da non tralasciare abbiamo sicuramente il Duomo, la Santa Croce, la Piazza della Signoria ed il Palazzo Pitti.

    Il Ponte Vecchio

    Immagine del ponte vecchio di Firenze
    Ponte Vecchio - Firenze

    Il Ponte vecchio si trova sull'arno è uno dei simboli della città di Firenze. Il ponte, come lo si vede attualmente, fu costruto nel 1345 dopo che una violenta alluvione aveva distrutto il precedente. Il ponte Vecchio è composto da tre ampi valichi ad arco ribassato, durante la Seconda Guerra Mondiale le truppe tedesche distrussero tutti i ponti di Firenze, eccetto questo. Puoi approfondire l'agomento ponte vecchio su wikipedia. Scopri le indicazioni stradali per raggiungere il ponte vecchio.

    Il palazzo Pitti

    La foto del Palazzo Pitti di Firenze
    Palazzo Pitti - Firenze

    Il Palazzo Pitti è la reggia del Granducato di Toscana, già abitata dai Medici, dai Lorena e dei Savoia. Si trova in piazza Pitti al numero civico 1, nella zona di Oltrarno. Scopri le mostre in corso sul sito ufficiale del comune di Firenze dedicato al Palazzo Pitti.  Qui puoi approfondore invece la storia di questo prestigioso palazzo. Scopri i musei di Palazzo Pitti sul sito degli uffizi. Affidati a google maps per calcosare il miglior percorso per raggiungere il palazzo pitti.

    Galleria degli Uffizi

    Museo Galleria uffizi di Firenze
    Palazzo Signoria - Galleria Uffizi - Firenze

    La Galleria degli Uffizi è uno dei musei dei più conosciuti e rilevanti al mondo. L'edificio ospita una straordinaria raccolta di opere d'arte inestimabili, derivanti, come nucleo fondamentale, dalle collezioni dei Medici, arricchite nei secoli da lasciti, scambi e donazioni, tra cui spicca un fondamentale gruppo di opere religiose derivate dalle soppressioni di monasteri e conventi tra il XVIII e il XIX secolo (Fonte Wikipedia). Da qui è possibile prenotare i biglietti per la galleria degli uffizi. Visita il nuovo sito ufficiale della galleria degli uffizi .

    Il parare dei visitatori è importante, scopri le recenzioni fatte dai visitatori di tripadvisor sulla città di Firenze o scopri le recenzioni sugli hotel di Firenze . Per dettagli puoi richiedere informazioni anche direttamente attraverso il sito ufficiale del comune di Firenze tenuto costantentemente aggiornato grazie all'interessamento del Sindaco di Firenze Matteo Renzi.

    Come parla il Mondo di Firenze

    Ecco quello che hanno scritto i giornali internazionali di Firenze, qui puoi trovare un articolo della CNN intitolato:"Finding Leonardo da Vinci's Florence ".Oppure la BBC: "Why is Florence Nightingale famous?". Oppure una simpatica guida di Firenze direttamente dal Nytimes: "Florence Travel Guide".

    Continue Reading