Schiacciata toscana la vera ricetta originale

4.7
(54)

La ricetta della schiacciata toscana è molto semplice da realizzare. Di fatto basta spianare bene una palla di pasta, condirla con olio extravergine di oliva e sale e poi cuocerla in forno. In alcune zone della Toscana chiamata anche ciaccia, la schiacciata toscana o focaccia toscana è un alimento caratteristico della regione, una vera e propria istituzione culinaria.



Ideale come merenda condita semplicemente con olio di oliva e sale grosso, se viene riempita con salumi toscani tipici, diventa a tutti gli effetti un pasto completo e molto gustoso.

Prima di vedere come fare la schiacciata toscana in casa, ci soffermeremo sulla storia e le curiosità di questo piatto tipico toscano.

Sommario:



La storia della Schiacciata e qualche curiosità

La schiacciata toscana ha origini molto antiche, risalenti all’epoca dell’antico Egitto. Originariamente aveva una forma rotondeggiante e si faceva impastando acqua e cereali macinati. Ottenuta la pasta, la si schiacciava per renderla molto fine, così poteva cuocere bene anche internamente. Per cuocerla si utilizzavano delle pietre calde, se la schiaccia fosse stata spessa, con questo metodo di cottura si sarebbe rischiato di avere una pietanza non cotta al suo interno.

In origine veniva realizzata senza utilizzare il lievito, che fù inserito nella ricetta dagli Egiziani, poi adottato anche dai Romani per realizzare varie panificazioni .

Ecco che si arriva alla schiacciata toscana, ricetta tradizionalmente di origine contadina, che si preparava una volta alla settimana.

I contadini toscani quando facevano il pane (qui trovate la ricetta per fare il pane toscano a casa), che li avrebbe dovuti sfamare per una settimana, riempivano il forno con delle schiacciate. Lo facevano prima di mettere il pane a cuocere, infatti in base a come le schiacciate cuocevano, capivano quale fosse la temperature raggiunta dal forno a mattoni e quale fosse il momento per mettere a cuocere il pane.

Le origini contadine di questa ricetta, non le hanno impedito di diventare in epoca rinascimentale a Firenze, un alimento molto apprezzato anche dai nobili. Lo stesso Lorenzo il Magnifico ne era un estimatore e consumatore, inoltre era solito regalare la schiacciata ai suoi ospiti durante le sue visite in Toscana, sua la celebre frase:

Doman t’arrecherò una schiacciata

Caratteristiche della Schiacciata Toscana

La morbida e fragrante schiaccia toscana è uno dei cibi più apprezzati della regione. Le sue caratteristiche fondamentali sono la croccantezza, le grandi bolle d’aria, i segni dei pizzichi sulla pasta fatti a mano, abbondante olio extravergine di oliva e sale grosso messi dopo che la schiaccia è cotta.

Ci sono altre caratteristiche che deve avere la schiaccia per poter parlare di vera schiacciata toscana, come l’impasto ben idratato, ben lavorato e fatto lievitare per molto tempo e l’infornatura senza teglia. Inoltre l’impasto va infornato possibilmente su materiali refrattari e a temperature alte, così da ottenere una schiacciata morbida dentro e croccante all’esterno.

Come detto in precedenza questo alimento viene consumato come merenda, come spuntino durante la giornata, e qualche volta anche in sostituzione del pane durante un pranzo o una cena.

Schiacciata toscana che grazie alle sue caratteristiche di bontà e se vogliamo di ecletticità nel poterla accompagnare con altri gusti, è diventata la protagonista del cibo da strada o street food in Toscana. Si prepara infatti quando è ancora ben calda, sfornata da poco, riempendola con affettati come la finocchiona o il salame toscano, e formaggi come il pecorino toscano, ma anche con verdure, tartufo o porchetta.

Dopo questa panoramica sulla storia e le cuorisità dell’alimento, vediamo tutti gli ingredienti e le fasi per preparare la schiacciata toscana in casa

Ricetta Schiacciata Toscana




Tempo Preparazione: 20 minuti
Tempo Cottura: 20 minuti
Tempo Riposo: 4 ore
Tempo totale: 40 minuti
Difficoltà: bassa
Costo: basso
Dosi: 4 persone

Ingredienti

  • 500 gr. di farina tipo “0”
  • 250 ml. di acqua tiepida
  • 1 cucchiaino da caffè di lievito di birra
  • 1 cucchiaino di sale
  • Sale grosso quanto basta
  • Olio extravergine di oliva

Preparazione

1In un contenitore capiente versare acqua tiepida, farina e il lievito di birra sbriciolato a piccoli pezzi. Impastare a mano per alcuni minuti, aggiungendo un pò alla volta l’acqua, poi l’olio extravergine ed un pizzico di sale.

Il sale e il lievito secco non devono essere aggiunti nello stesso momento, questo è molto importante, infatti si rischierebbe di compromettere la corretta lievitazione della pasta. Continuare ad impastare, fino a quando il tutto non vi sembrerà ben lavorato e compatto. A questo punto coprite il tutto con un panno e fate lievitare per almeno un’ora.

Impasto per schiacciata toscana
Impasto per schiacciata toscana

2Trascorso il tempo della lievitazione, prendere l’impasto e stenderlo in una teglia coperta da carta da forno e un pò oliata. Cercate di stendere l’impasto in modo omogeneo su tutta la superfice della teglia da forno. A questo punto con i polpastrelli delle mani fate dei buchi sulla pasta e mettete al suo interno dei chicchi di sale grosso.

Stendere impasto nella teglia
Stendere impasto nella teglia

3In un luogo asciutto far lievitare l’impasto per altri 30 minuti, poi versare un cucchiaio d’olio extravergine e infornare la teglia nel forno che dovrà essere già caldo, ad una temperatura di 200 gradi. Far cuocere per 20 minuti, controllate la cottura e se la schiacciata risulterà croccante e con colore d’orato, toglietela dal forno.

Schiacciata o Ciaccia Toscana
Schiacciata o Ciaccia Toscana

La vostra schiacciata all’olio è pronta; da gustare da sola o riempita con formaggi e salumi toscani sicuramente non vi deluderà.

Questo articolo è utile?

Clicca sulle stelle per lasciare il tuo voto!

Media voti 4.7 / 5. Voti totali: 54

No votes so far! Be the first to rate this post.